squalifica curva Juventus cori razzisti
Tifosi Juventus in tribuna (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Non si fermano le vendite sul titolo Juventus in Borsa. Le azioni bianconere sono tornate ad avere un valore intorno all’1,22 euro per azione, la soglia prima dell’exploit post rimonta con l’Atletico Madrid in Champions.

Nel dettaglio, il titolo bianconero in Borsa è così ai minimi dallo scorso febbraio: nell’apertura odierna è in calo del 3,30% circa a quota 1,2170 euro per azione, valore che non veniva raggiunto da fine febbraio (il 28 febbraio chiuse a 1,2060 euro per azione).

 

Perdite che quindi proseguono ininterrottamente per le azioni bianconere. Dal massimo storico di 1,7060 toccato lunedì 15 aprile, le azioni bianconere sono scese di circa il 28% fino a oggi: il valore tuttavia, resta pari a poco meno del doppio di quello precedente all’arrivo di Cristiano Ronaldo (l’1 giugno 2018, prima delle voci sul portoghese, valeva 0,6610 euro per azione).

La capitalizzazione rischia così di scendere sotto quota 1,2 miliardi: attualmente è a 1,22 miliardi di euro, dopo aver toccato un massimo di 1,71 miliardi di euro.

GUARDA INTER-JUVENTUS GRATIS SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

1 COMMENTO

  1. La Juventus oggi ha 300milioni di indebitamento,ha un bond da 175 milioni da rimborsare, ha uno stadio ridicolo per le esigenze di un top club europeo e lo sarà ancor di più nei confronti dei nuovi progetti di Real e Barça, ha la squadra più vecchia della intera Champions League tra i top club, ha acquistato in 10 anni solo 3 difensori Bonucci Ogbonna e Benatia,non ha da secoli esperti di calcio all’interno della dirigenza : Paratici ha buttato 1 miliardo di euro in acquisti di vecchi o mediocri a grandi livelli. Complimenti presidente Agnelli TANTO LA PROPAGANDA CONTINUA IMPERTERRITA DAPPERTUTTO.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here