nantes cardiff emiliano sala risarcimento
Emiliano Sala con la maglia del Nantes (Foto Anthony BIBARD / FEP / Panoramic/insidefoto)

A distanza di quasi tre mesi dalla tragedia che ha coinvolto il calciatore Emiliano Sala e il pilota d’aereo David Ibbotson, non accenna a placcarsi lo scontro tra il Cardiff City e il Nantes in merito al pagamento del cartellino del giocatore. Al momento dell’incidente aereo, infatti, Sala si stava preparando per trasferirsi dal club francese a quello gallese.

«Non pagheremo un solo penny», ha ribadito il Cardiff a proposito del trasferimento del calciatore argentino. La somma che la società della Premier League avrebbe dovuto versare nelle casse dei francesi è pari a 15 milioni di sterline, più 5 di bonus, in totale circa 23,2 milioni di euro.

Secondo quanto riportato dal “Sun”, i dirigenti gallesi hanno comunicato alla FIFA le loro intenzioni, motivandole con il fatto che l’acquisto del giocatore non era stato ufficialmente registrato. Inoltre, hanno fatto presente al massimo organismo calcistico mondiale che il Nantes ha sempre rifiutato un incontro per discutere della questione. Anche i francesi si erano rivolti a Zurigo dopo che non era stata saldata la prima tranche dell’affare, nonostante una proroga delle date concessa dalla stessa FIFA.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here