rizzoli rinuncia mondiali 2018
Nicola Rizzoli (Foto Insidefoto.com)

Le sirene dalla Cina attirano anche gli arbitri ed ex fischietti italiani. Nel mirino dei vertici del paese asiatico infatti ci sarebbe il designatore della Serie A Nicola Rizzoli.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, infatti, la Cina avrebbe scelto Rizzoli per creare una sua task force di fischietti, con l’obiettivo di migliroare la qualità dei propri arbitri. Rizzoli, che oggi come designatore guadagna 200mila euro, avrebbe ricevuto una proposta addirittura da un milione di dollari per andare a guidare la nuova struttura arbitrale in Cina.

 

Tutto rientra nella scelta della federcalcio cinese di creare un team di arbitri professionisti, formato sia da fischietti cinesi che esteri: per ora, oltre a Clattenburg e Mazic, sono stati inseriti nella squadra i cinesi Ma Ning, Fu Ming e Zhang Lei. Un team che potrebbe essere così guidato dall’italiano Rizzoli.

“L’introduzione del sistema di arbitro professionisti promuoverà lo sviluppo degli arbitri di calcio cinesi, i livelli e gli standard degli arbitri saranno migliorati per garantire che tutti i campionati di calcio in Cina abbiano un gioco equo e imparziale”, ha detto Chen Yongliang, direttore della CFA Super League.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here