Zamparini (Insidefoto)

Si aprirà il 2 luglio il processo a Maurizio Zamparini davanti ai giudici della quarta sezione del tribunale di Palermo presieduta da Bruno Fasciana. Lo riporta “La Repubblica”, secondo cui oggi il Gip di Palermo Guglielmo Nicastro ha accolto la richiesta di giudizio immediato avanzata dai sostituti procuratori Andrea Fusco, Dario Scaletta, Francesca Dessì e dell’aggiunto Salvatore De Luca. L’ex presidente del Palermo è l’unico imputato e dovrà rispondere dei reati di falso in bilancio e false comunicazioni sociali.

L’inchiesta portata avanti nei confronti di Zamparini riguarda la gestione finanziaria del club rosanero per gli anni dal 2013 al 2017. Nella stessa sono indagate anche altre 7 persone tra le quali anche Paolo Zamparini, figlio di Maurizio, la segretaria e alcuni professionisti di cui l’ex patron rosanero si è servito in quel periodo. Nei loro casi la procura ha scelto di proseguire, scegliendo la via dell’avviso conclusione indagini e della successiva richiesta di rinvio a giudizio.

Secondo la ricostruzione della Guardia di Finanza il cuore dell’indagine sono le presunte vendite fittizie del marchio, ceduto per due volte a società riconducibili allo stesso Maurizio Zamparini per realizzare plusvalenze da mettere a bilancio e coprire i debiti di esercizio.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE BKT SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here