Inter Miami marchio – L’Inter Miami, franchigia di MLS di proprietà di David Beckham, è bloccata in una disputa sul marchio con l’altra – e più ben nota – Inter. Gli statunitensi, infatti, condividono con il club nerazzurro il dominio “Inter” e il problema è legato all’utilizzo del brand negli USA. Per questo motivo l’ufficio brevetti e marchi statunitense prenderà una decisione in merito il 4 maggio prossimo.

Come spiega “SportsProMedia”, nel 2014, l’Inter ha presentato all’organo competente statunitense una richiesta di registrazione del nome come marchio esclusivo. L’Inter è molto popolare negli Stati Uniti, avendo partecipato a numerose tournee estive e dal momento in cui le sue gare vengono trasmesse su ESPN +.

Per questo motivo, la dirigenza del club nerazzurro ha contestato l’utilizzo dell’abbreviazione da parte della franchigia statunitense, ritenendolo in contrasto con proprio con la richiesta presentata in passato. L’Inter Miami, che nella causa è rappresentata dalla Major League Soccer, in precedenza si era già rifiutata di modificare l’abbreviazione, sostenendo che “Inter” fosse un termine generico.

In un documento legale ottenuto da “ProSoccerUSA”, la MLS ha spiegato: «A causa dell’uso diffuso del termine “Inter” nel calcio, i consumatori non associano il termine “Inter” a una squadra di calcio; “Inter” di per sé non è un indicatore di beni e servizi associati al calcio».

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here