dove vedere Atalanta-Bologna Tv streaming
Esultanza dei giocatori dell'Atalanta (Foto Luca Pagliaricci / Insidefoto)

La 30esima giornata di Serie A si chiude con una sfida interessante e fondamentale per la classifica di entrambe: l’Atalanta, una delle squadre più in forma del momento, ospita infatti il Bologna, reduce dalla vittoria in extremis contro il Sassuolo che può rivelarsi determinante nella lotta per la salvezza ancora apertissima.

Dove vedere Atalanta-Bologna Tv streaming – Appuntamento a domani sera

Atalanta-Bologna si gioca domani sera alle ore 21. Il match sarà trasmesso in esclusiva da Sky sui canali Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 251 (satellite e fibra).

In cabina di commento troveremo Maurizio Compagnoni e Giancarlo Marocchi.

Gli abbonati alla pay Tv hanno la possibilità di seguire gli eventi anche in mobilità grazie a Sky Go, disponibile gratuitamente su PC, smartphone e tablet.

Non manca comunque anche un’alternativa adatta a chi preferisce essere libero da ogni vincolo: si tratta di Now Tv, suddivisa in pacchetti tematici, denominati ticket che non prevedono alcun rinnovo automatico. Per gli appassionati di sport è possibile scegliere tra quelli con validità giornaliera, settimanale e mensile. L’ideale quindi per vivere le emozioni di un contenuto a cui si tiene in modo particolare senza andare incontro a spese eccessive.


Dove vedere Atalanta-Bologna Tv streaming - Uno snodo fondamentale per entrambe

In casa Atalanta non sembrano avvertire la stanchezza e non sembra quindi azzardato pensare che i bergamaschi possano provare a lottare fino alla fine per un posto Champions. Gasperini però preferisce non pensarci e stare con i piedi per terra.

"Siamo virtualmente sesti, considerando che la Lazio deve ancora recuperare in casa con l'Udinese. Ma sono difficili anche le partite con le squadre fuori classifica, che vogliono chiudere il più in alto possibile, o con la disperazione di salvarsi, vedi il nostro pareggio col Chievo" - ha detto in conferenza stampa.

L'allenatore nerazzurro presta particolare attenzione al Bologna, formazione che nella scorsa giornata ha ottenuto una vittoria in extremis dando prova di una grinta tipica del suo allenatore: "Mihajlovic è stato bravo a dare un'identità ai suoi, proponendo uno schieramento offensivo ma equilibrato - commenta il Gasp -. Dopo aver vinto con l'Inter all'esordio ha saputo far fronte a una striscia negativa ed è reduce da tre successi di fila. Dobbiamo metterci nelle condizioni di andare in vantaggio e non di dover rimontare, come accaduto pure all'andata con Inzaghi o domenica scorsa al 'Tardini'.

Il Bologna, dal canto suo, fino a qualche settimana fa sembrava spacciato, ma l'avvento di Mihajiovic in panchina si è rivelato determinante per consentire alla sua truppa di potersi guadagnare la permanenza in Serie A. Gli emiliani, infatti, hanno saputo mettere in difficoltà anche le grandi e non vogliono mollare da qui alla fine.

"L'euferia è comunque un sentimento positivo - ha detto il serbo in conferenza -. Nell'euforia e nell'abbattimento dobbiamo trovare una misura giusta ed essere equilibrati. Noi in queste nove partite che mancano dobbiamo cercare di fare più punti possibili".

Ora l'allenatore si aspetta quindi il massimo dai suoi nello sprint finale: "Il fatto che siamo sempre vivi mi fa piacere, significa che stiamo lavorando bene. Io metto in preventivo che prima o poi ci sarà una partita nella quale la squadra farà ciò che non deve fare, lo dice la mia esperienza; spero succeda il più tardi possibile. Rincorrere è sempre più difficile che essere rincorsi: sono convinto che non torneremo più in zona retrocessione ma mancano nove partite nelle quali bisognerà dare il massimo".

 

SEGUI LE PARTITE DELLA JUVE SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE