Juventus-Young Boys biglietti
L'Allianz Stadium di Torino (foto Insidefoto.com)

Quanto vale lo stadio? Tra le milanesi e la Juventus la differenza negli ultimi anni al botteghino è stata di circa 20 milioni l’anno in media, divario che cresce considerando le altre attività.

Abbiamo preso in esame i ricavi da abbonamenti, biglietteria e servizi aggiuntivi all’interno dello stadio (come hospitality, Sky Box e palchi). Numeri che per la Juventus, complice la costante partecipazione in Champions League e l’aumento medio dei prezzi, sono saliti fino sfiorare quota 50 milioni di euro nel 2017/18.

Ricavi stadio, i numeri della Juventus
2013/14 2014/15 2015/16 2016/17 2017/18
Abbonamenti 15.280 15.732 16.899 18.791 20.265
Biglietteria 18.152 21.229 17.749 25.257 23.674
Servizi aggiuntivi 4.482 4.208 4.394 5.002 5.555
TOTALE 37.914 41.169 39.042 49.050 49.494

Complessivamente, nel quinquennio la media è stata di circa 43 milioni di euro l’anno legati ai soli presenti per le partite disputate allo Stadium.

 

Cifre decisamente superiori a quelle di Inter e Milan, le quali tuttavia nello stesso periodo non hanno mai partecipato alla Champions League (fatta eccezione, nei dati rossoneri, dei ricavi della singola gara con l’Atletico Madrid nel 2014).

In particolare, l’Inter nella stagione 2017/18 (senza coppe) ha avuto ricavi per 31,5 milioni di euro, di cui 20,3 milioni dalla biglietteria e 9,3 milioni dagli abbonamenti.

Ricavi stadio, i numeri dell’Inter
2013/14 2014/15 2015/16 2016/17 2017/18
Abbonamenti 7.490 5.948 7.579 8.079 9.332
Biglietteria 10.081 12.488 13.984 15.965 20.382
Palchi-Sky Box 1.660 460 1.538 1.847 1.786
TOTALE 19.231 18.896 23.101 25.891 31.500

Numeri che cresceranno nella stagione in corso, non solo per la partecipazione alla Champions League (le tre gare del girone avrebbero portato circa 10,5 milioni) ma anche per la gestione interna della corporate hospitality, che nelle passate annate era in mano ad Infront. La media negli ultimi cinque anni è stata di 19,6 milioni di euro di ricavi a stagione.

Meglio dei nerazzurri nel 2017/18 ha fatto il Milan, grazie soprattutto all’Europa League che ha consentito ai rossoneri di incassare circa 5 milioni di euro dalle gare casalinghe e ricavi per complessivi 35,3 milioni di euro.

Ricavi stadio, i numeri del Milan
2013/14 2014/15 2015/16 2016/17 2017/18
Abbonamenti 7.207 5.940 5.360 4.643 9.796
Biglietteria 14.529 5.655 16.363 13.312 21.417
Altri ricavi stadio (palchi e Sky Box) 3.897 3.083 3.138 2.663 4.132
TOTALE 25.633 14.678 24.861 20.618 35.345

La media nel quinquennio in esame è di 19,1 milioni di euro a stagione.

In questi cinque anni, quindi, Inter e Milan hanno “perso” rispettivamente 23,7 e 24,2 milioni di euro di ricavi annui dalla Juventus in media: nell’ultima stagione, la forbice è stata di 17,9 e  14,1 milioni di euro, riferiti quindi solo ai dati relativi alle partite.

Abbonamenti Biglietteria Altri ricavi TOTALE
Juventus 20.265 23.674 5.555 49.494
Inter 9.332 20.382 1.786 31.500
Milan 9.796 21.417 4.132 35.345

Il divario, dicevamo, si ampia considerando i cosiddetti ricavi extra-matchday. Un fattore da cui Inter e Milan, attualmente, vedono i propri ricavi confluire nella consociata M-I Stadio, senza quindi poterli materialmente inserire nel proprio bilancio.

Nel dettaglio, M-I Stadio nelle ultime cinque stagioni ha avuto una media di circa 10,8 milioni di euro di ricavi, senza considerare l’affitto versato da Inter e Milan e il risconto dei costi.

RICAVI 2013/14 2014/15 2015/16 2016/17 2017/18
Store 1.743 1.443 2.723 3.421 3.385
Museo e tour 1.730 1.779 2.127 2.339 2.420
Sponsor 2.127 2.035 2.165 1.053 1.034
Affitto stadio 2.850 2.288 6.554 5.108 4.408
Altro 733 685 0 0 16
TOTALE 9.182 8.229 13.568 11.922 11.263

Cifre che, con il nuovo impianto e la concessione del diritto di superficie da parte del Comune di Milano, potranno potenzialmente essere incassate direttamente dalle due società: con l’attuale sfruttamento di San Siro si parlerebbe di poco più di 5 milioni di euro ciascuna, ma le potenzialità per lo sviluppo non mancano.

Al contrario, la Juventus incassa direttamente i ricavi: dalle iniziative commerciali come il Tour e il Museo e dalle altre attività no match day dello stadio la media degli ultimi cinque anni è di 11,7 milioni di euro, con tuttavia ricavi stabili oltre 15 milioni nelle ultime due stagioni.

RICAVI 2013/14 2014/15 2015/16 2016/17 2017/18
Proventi Stadium Tour, Museo 4.423 6.140 6.340 10.050 11.340
Altri proventi stadio 3.793 3.336 3.655 5.646 4.046
TOTALE 8.216 9.476 9.995 15.696 15.386

Considerando quindi l’ultima annata, si parla di una differenza di circa 30 milioni tra le due milanesi e la Juventus in termini di ricavi dallo stadio: forbice che, con un nuovo impianto anche condiviso e la partecipazione costante alla Champions League, potrà essere colmato nei prossimi anni.

E i costi? Considerando che le spese organizzative per le partite e di manutenzione vengono pagati direttamente sia da Inter e Milan che dalla Juventus, la differenza sta in quello che viene normalmente definito “l’affitto” di San Siro. Nelle ultime cinque stagioni, considerando la differenza tra costi e ricavi, l’Inter ha versato nelle casse di M-I Stadio 19,7 milioni di euro (media 3,9 milioni a stagione), mentre il Milan 16,7 milioni di euro (media 3,3 milioni a stagione).

2013/14 2014/15 2015/16 2016/17 2017/18 TOTALE
Inter -3.236 -5.479 -3.400 -3.869 -3.809 -19.793
Milan -3.080 -2.928 -3.786 -3.213 -3.746 -16.753

Nel bilancio della Juventus, ovviamente, non esistono voci di questo tipo per quanto riguarda lo stadio. Tuttavia, la società bianconera inserisce tra i costi anche gli interessi sul debito acceso per costruirlo (non specificati nel bilancio) e soprattutto gli ammortamenti dei lavori allo stadio (compresi museo e store): nelle ultime cinque stagioni i i bianconeri hanno avuto costi per ammortamenti per 11,2 milioni di euro, con una media di 2,2 milioni l’anno. Una differenza in costi medi di circa 1,7 milioni rispetto all’Inter e 1,1 milioni rispetto al Milan.

SEGUI LE PARTITE DELLA SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

5 COMMENTI

  1. La Juventus non potrà mai concorrere finanziariamente con i club spagnoli, il Bayern e i team inglesi. Ha uno stadietto da 41 mila posti che permette di incassare meno della metà delle avversarie. E non solo, il divario aumenterà ancora nei prossimi anni perchè per esempio club come le due spagnole stanno per investire 500-600 milioni solo per ammodernare ed aumentare la capienza di bernabeu e campNou quindi considerando la diversità di ambizioni rispetto la Juve della famiglia elkann agnelli mentre in Inghilterra basta vedere il nuovo stadio del tottenham per evidenziare la differenza

  2. Sinceramente trovo questi numeri più impietosi per la Juventus che non per le milanesi, proprio in virtù del fatto che la Juve ha uno stadio di proprietà ormai già da 7-8 anni e in più è stata (ed è) molto competitiva a livello sportivo, che si traduce in una costante partecipazione alla Champions con un cammino medio intorno ai quarti-semifinale e quindi maggiore presenza allo stadio e maggiori possibilità di aumento dei biglietti, mentre le milanesi non hanno potuto beneficiare di nulla di tutto questo negli ultimi 6 anni.
    Quindi, anche senza lo stadio di proprietà, a livello di potenziale non si denota grossa differenza.

    • Non sono d’accordo, dovresti tenere conto che lo stadio della Juventus è anche la metà di San Siro, e nonostante ciò produce il 40% in più di ricavi. Juventus (56 milioni di ricavi da gare) contro 35 milioni circa delle Milanesi. Lo sfruttamento (come numero di partite) tra Europa League e campionato è lo stesso di Juventus , anzi forse maggiore per il Milan. Ovviamente la Champions , per le partite di cartello comporta 1-2 incassi maggiori, ma siamo lontani.
      La differenza è grossa tra Juve e società estere.

      • Se ne fai una questione di revenue per seat potresti aver ragione, ma poi sul bilancio ci finiscono i ricavi in valore assoluto, non quelli relativi.
        Se la Juve ha clamorosamente sottodimensionato la capienza del suo stadio, è un problema suo.
        Ripeto, per paragonare i potenziali ricavi da gare, bisognerebbe considerare lo stesso numero di partite della stessa competizione (confrontare CL con EL è assolutamente senza senso) e, inoltre, più o meno lo stesso livello di competitività sportiva delle squadre, tutte cose che negli ultimi 6 anni non sono mai minimamente accadute (ma neanche di striscio).
        Ribadisco quindi che questi numeri (nell’articolo c’è scritto circa 30 milioni di differenza) denotano che San Siro, pur non essendo di proprietà delle due squadre milanesi, garantisce ricavi quasi al livello dell’Allianz Stadium, il che va a scapito di quest’ultimo.

        • “Ricavi quasi al livello dell’ Allianz”, il piffero. I numeri parlano chiaro.
          Nel quinquennio preso in considerazione, e solo considerando il botteghino, l’ articolo riporta una media ricavi di:

          Inter 19,6
          Milan 19,1
          Juve 43

          Siamo al 223% (ossia 2,23 volte maggiore). Scusa se ti pare poco.
          Poi, se mi stai dicendo che un ipotetico nuovo stadio milanese, di paventati 600 milioni di investimento, produrrebbe dei ricavi superiori all’ Allianz, vinci facile.
          L’ Allianz è costato solo 150 milioni.
          Ma come ritorno sull’ investimento, sono molto scettico che la realtà milanese possa fare meglio.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here