Sanzione pesante per il Birmingham City, club che milita nella Championship, la seconda serie calcistica inglese. L’EFL (English Footbal League) ha fatto sapere con un comunicato che la squadra subirà una penalizzazione di 9 punti in campionato a seguito delle violazioni delle norme legate al Fair Play Finanziario inglese.

Il Tas accoglie il ricorso del Psg contro l’Uefa sul FPF

La decisione segue la revisione dei conti del Birmingham City per quanto riguarda il triennio dal 2015/16 al 2017/18, nel quale è stato evidenziato un passivo superiore alla soglia consentita di 39 milioni di sterline. Il club è stato accusato di tali violazioni il 14 agosto 2018 e si è dichiarato colpevole il 18 marzo 2019. Da qui la penalizzazione di 9 punti, da scontare nella stagione in corso.



Un portavoce della EFL ha dichiarato: «Le regole di profittabilità e sostenibilità, allineate a quelle della Premier League, sono entrate in vigore nel 2015/2016. La stagione 2017/18 ha segnato la fine del primo periodo di rendicontazione completo con il Birmingham City come unico club che oltrepassato i limiti, facendo segnare perdite per 48,79 milioni, 9,79 milioni in eccesso rispetto a quanto consentito».

La società ha ora 14 giorni di tempo per presentare ricorso contro la decisione. Nel frattempo, la classifica del campionato verrà modificata con effetto immediato, seppur sia necessario ricordare che la situazione definitiva rimane soggetta all’esito di un eventuale ricorso.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here