nantes cardiff emiliano sala risarcimento
Emiliano Sala con la maglia del Nantes (Foto Anthony BIBARD / FEP / Panoramic/insidefoto)

Pagamento Sala Cardiff – Il Nantes, club francese della Ligue 1, ha deciso di rivolgersi alla FIFA dopo che il Cardiff City non ha rispettato i termini previsti per la prima parte del pagamento del cartellino di Emiliano Sala. Per l’acquisto del giocatore, tragicamente scomparso a seguito di un incidente aereo, la società inglese avrebbe dovuto versare 5 dei 15 milioni di sterline dovuti entro martedì.

Addio a Nike, il Monaco torna a vestire Kappa

Ma il club della Premier League sta trattenendo i pagamenti fino a quando non saranno state completate le indagini sull’incidente e non saranno chiarite alcune “anomalie” attorno all’accordo. La prima rata, come da accordi, doveva essere versata entro il 20 febbraio, poi i club hanno deciso di prolungare il termine di una settimana.




Tuttavia, ora che la nuova deadline è stata superata, il Nantes – spiega L’Equipe – ha deciso di contattare il massimo organismo calcistico mondiale per fare luce sulla questione. Nell’incidente del 21 gennaio, oltre a Emiliano Sala, era rimasto coinvolto anche il pilota Dave Ibbotson, il cui corpo non è ancora stato ritrovato.

SEGUI IL CALCIO ESTERO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here