programmazione weekend DAZN
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

“E’ una vergogna inaudita quello che è accaduto ieri al Peschiero di Cuneo. L’umiliazione dei sette giovanissimi della Pro Piacenza è una cosa che non voglio più vedere”. Così Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport, ha commentato quanto accaduto in Lega Pro.

“Bisogna garantire il rispetto delle norme, sulla carta in vigore dal prossimo anno, e cioè il divieto della partecipazione ai campionati per i club che non sono in regola”.

“Così non si può andare avanti – ha aggiunto Giorgetti -. Intendo convocare tutte le parti interessati per trovare una soluzione che tuteli prima di tutto i giovani e la loro passione per lo sport. Domani vedrò Gravina con il quale ho già affrontato l’argomento. Gli interessi e gli egoismi non possono scendere in campo”.


Sul tema era intervenuto in mattinata anche il presidente della Lega Pro Ghirelli. "Oggi vedremo cosa deciderà il giudice sportivo nel merito, restiamo in doverosa e rispettosa attesa e domani ci vedremo" ha detto Ghirelli, parlando dei contatti avuti con il presidente della Federcalcio, Gravina. Il n.1 della Lega Pro non si è sbilanciato in previsioni sulle decisioni del giudice sportivo. Però ha sottolineato: "Questa vicenda dimostra che è stata violata volutamente la lealtà sportiva. Quando si decide di mandare in campo un massaggiatore è evidente che c'è una manovra rivolta a frodare un percorso".

SEGUI IL CALCIO SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here