Novara cittadella dello sport
Pallone della Serie A nella rete (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Arriva dalla Francia la curiosa storia di un club calcistico di sesta serie, che sta sperimentando una sora di “Football Manager” reale.  I tifosi dell’AG Caen, infatti, possono prendere diverse decisioni legate alla gestione della squadra attraverso un’applicazione chiamata “United Managers”.

DAZN lancia il MultiView: su Apple Tv fino a quattro partite in contemporanea

In pratica, gli oltre 2.000 appassionati che seguono il club, possono dire la loro sulla formazione della squadra, sulle tattiche di gioco e sulle sostituzioni durante la partita. Un allenatore c’è, ma condivide il proprio mestiere, ed è lui stesso a spiegarlo alla BBC: «Prima, sceglievo la formazione con i miei due assistenti, ora lo faccio in collaborazione con migliaia di persone, quindi questa è la grande differenza», dice il tecnico Julien Le Pen.

I tifosi sono riconosciuti come “Umans” e controllano il team usando l’app gratuita dei “United Managers”, una start-up che ha iniziato a lavorare con il club nel 2017. I voti vengono espressi utilizzando delle monete virtuali che si ricevono utilizzando l’app, oppure è possibile acquistare un abbonamento premium. Le scelte possono essere prese con coscienza dato che i fan possono assistere agli allenamenti della rosa durante la settimana.



I cosiddetti “Umans” possono poi vedere la gara in diretta sull'app oppure allo stadio, con accesso alle statistiche Opta e ai dati GPS, e possono dire la loro sul sistema di gioco, così come approvare o dire no alle sostituzioni che Le Pen desidera effettuare. Pare che la partnership, al momento, stia funzionando. Il club francese è stato promosso nella serie superiore lo scorso anno, e in questa stagione si trova momentaneamente primo in classifica.

Gli unici problemi sono legati ai club rivali, che in alcuni casi rivendicano il loro diritto d’immagine visto che le partite vengono filmate e pretendono un ritorno economico. Inoltre, la Federazione francese ha stabilito che i club non possono stringere partnership con terze parti che possono influenzare le performance delle squadre e le decisioni del coach. Nelle nuove regole della Fff si vieta inoltre la trasmissione di partite in diretta senza il permesso della Lega. Tuttavia, "United Managers" fa sapere: «Non siamo stati contattati dalla Federazione e continueremo a preparare le partite e a lottare per la promozione».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here