Napoli Sampdoria 3-0 Video Highlights
Albin Ekdal e Allan in Napoli Sampdoria 3-0 (foto: Cesare Purini / Insidefoto)

Napoli Sampdoria 3-0. Missione compiuta. Ci voleva una vittoria, ma non solo. Serviva anche una prestazione convincente. E il Napoli ritrova se stesso, dopo gli smarrimenti milanesi e vendica la sconfitta dell’andata con la Sampdoria, superando i liguri con lo stesso punteggio di 3-0.

La squadra di Ancelotti vince senza affanni e soprattutto ritrova il gioco, dettaglio non di poco conto, considerato la scarsa qualità espressa soprattutto in Coppa Italia, nell’ultima uscita a San Siro.

La Sampdoria non entra mai in partita e l’opaca prestazione dei blucerchiati costa anche a Quagliarella, appena gratificato dalla convocazione in Nazionale, la mancata realizzazione del record assoluto di reti consecutive segnate in campionato.

Il bomber di Castellammare di Stabia si ferma così a quota 11, cifra che comunque lo pone al primo posto della speciale classifica, in condominio con Batistuta.

NAPOLI SAMPDORIA 3-0 – IL TABELLINO

NAPOLI (4-4-2): Meret, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui, Callejon, Allan, Hamsik (28′ st Diawara), Zielinski, Milik (44′ st Ounas), Insigne (37′ st verdi). (25 Ospina, 27 Karnezis, 2 Malcuit, 33 Albiol, 13 Luperto, 31 Ghoulam, 14 Mertens). All.: Ancelotti.

Sampdoria (4-3-1-2): Audero, Bereszynski, Colley, Andersen, Murru, Linetty, Ekdal (28′ st Vieira), Jankto, Ramirez (8′ st Saponara), Quagliarella, Defrel (14′ st Gabbiadini). (33 Rafael, 72 Belec, 31 Yayi Mpie, 25 Ferrari, 22 Tavares, 26 Tonelli, 30 Trimboli). All.: Giampaolo.

Arbitro: Pairetto di Torino. Reti: nel pt 24′ Milik, 25′ Insigne; nel st 43′ Verdi (rig).

Angoli: 5-3 per il NAPOLI. Recupero: 0′ e 3′.

Ammoniti: Murru per gioco scorretto; Jankto e Andersen per comportamento non regolamentare.

Spettatori: 20 mila.