pallone champions league 2018 2019

Ricavi calcio europeo 2017 – La UEFA ha rilasciato nella giornata di oggi il “Club Licensing Benchmarking Report”, con riferimento alla stagione 2016/2017. Il documento fotografa lo stato attuale del calcio europeo, mettendolo a confronto con gli anni passati.

I ricavi commerciali spingono le 12 big: da sole valgono il 65% in Europa

Tra le cose interessanti, un grafico mette in mostra i ricavi dei club appartenenti ai migliori campionati europei, che negli ultimi dieci anni sono aumentati del 77%, passando da 11,351 milioni di euro nel 2008 a 20,112 milioni di euro nel 2017, con una crescita media del 6,6% all’anno.





Come mostra il grafico qui sotto, il peso dei diversi tornei sul totale dei ricavi è differente, seppur le proporzioni siano rimaste abbastanza stabili nel corso di questi anni. Un aumento di peso importante si registra soprattutto per la quota della Premier League inglese, i cui ricavi sono passati dal rappresentare il 22% fino al 27% del totale, in gran parte a spese dei paesi fuori dalla top 10, la cui quota è scesa dal 18% al 12%. L’Italia è rimasta piuttosto stabile, e il suo peso sulla quota totale è passato dal 12% del 2008 all’11% del 2017: oggi i suoi ricavi valgono circa 2,21 miliardi di euro.

(Fonte: Uefa)

Stando al report UEFA, non tutte le tipologie di ricavi hanno visto una crescita costante. In percentuale, i proventi derivanti dal botteghino e i cosiddetti “altri ricavi” hanno ridotto il loro impatto sul totale, crescendo rispettivamente del 16% e del 25%.

(Fonte: Uefa)

Situazione completamente diversa per quanto riguarda invece i premi UEFA (cresciuti del 228%) e per i proventi derivanti dai diritti televisivi (+113%). Bene anche i ricavi commerciali e da sponsorizzazioni, in aumento del 73% rispetto al 2008.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here