SHARE
L'arbitro Gavilucci consulta il VAR durante Inter-Spal (foto Insidefoto.com)

L’Uefa è pronta a dare l’ok definitivo all’utilizzo del Var in Champions League già a partire dalla stagione in corso. Dopo i tentennamenti degli ultimi mesi, la federcalcio europea dovrebbe definire i dettagli oggi.

È in programma infatti una riunione dell’Esecutivo Uefa, in cui arriverà il sì definitivo all’utilizzo della tecnologia per gli arbitri a partire dagli ottavi dell’edizione di Champions attualmente in corso. Una anticipazione rispetto ai programmi: lo scorso agosto il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin aveva annunciato la “moviola” in campo soltanto a partire dalla stagione 2019-20. Un rifiuto che era stato confermato anche nei mesi successivi, ma ora è tutto cambiato.



«Abbiamo iniziato a fare tutta la preprazione, il team di Roberto Rosetti (capo degli arbitri Uefa, ndr) è molto valido. Ci sono due punti di vista da valutre: quello degli arbitri e l’aspetto tecnologico. Mi aspetto una valutazione e poi vedremo quando potrà essere introdotta. Al più tardi, comunque, nella prossima stagione», aveva dichiarato Ceferin soltanto poche settimane fa, lasciando aperta la possibilità dell'uso del Var già nel 2018/19.

Ipotesi che quindi va verso la conferma: la Champions League seguirà quindi Serie A, Bundesliga, Ligue 1, Liga e i Mondiali nell'introduzione del Var tra i maggiori tornei al mondo, mentre la Premier League la utilizzerà soltanto a partire dalla prossima stagione.

LASCIA UNA RISPOSTA: