SHARE
dove vedere McGregor-Khabib Tv streaming

Len Blavatnik, azionista di maggioranza del Gruppo Perform attraverso la società “Access Industries Holdings Company”, sarebbe intenzionato a dividere in due la media company, per poter concentrare le proprie attenzioni e i propri investimenti solamente sulla piattaforma DAZN.

L’Antitrust interviene sul calcio in tv: ecco le contestazioni a Sky e DAZN

Come riporta “SportsProMedia”, il Gruppo Perform comprende due marchi distinti: DAZN e il fornitore di servizi business-to-business Perform Content. Ora Blavatnik starebbe appunto cercando di vendere questa seconda parte della società, per poter concentrare il suo investimento su DAZN, la cui spesa è sempre crescente e il cui obiettivo è quello di diventare una potenza sul mercato dei diritti sportivi.

Il Gruppo DAZN starebbe lavorando con UBS a queste operazioni. La sezione business-to-business è stata il focus per quanto riguarda le vendite della società, con ricavi nel 2017 per un totale di 278 milioni di sterline nel Regno Unito su un fatturato complessivo di 439 milioni di sterline. Perform Content lavora con una serie di società di scommesse, leghe e federazioni, raccogliendo, producendo e distribuendo dati, contenuti editoriali e video per competizioni sportive professionistiche a livello globale.

Tuttavia, la piattaforma di streaming necessita di maggiori investimenti per poter raggiungere gli obiettivi preposti. Basti pensare che il debutto negli Stati Uniti – avvenuto a settembre –, ha portato i costi per l’espansione del servizio OTT (e dunque per l’acquisizione dei diritti) fino a 2,6 miliardi di sterline alla fine del 2017, dei quali 542 milioni sono stati forniti da Blavatnik.

LASCIA UNA RISPOSTA: