come vedere Milan-Napoli gratis su DAZN
Esultanza di Lorenzo Insigne (Foto Antonello Sammarco / Image Sport / Insidefoto)

La Nazionale italiana si trova in un momento di transizione, nel tentativo di ritornare ai vertici del calcio. Dopo la mancata qualificazione ai recenti Mondiali di Russia, per la prima volta negli ultimi 60 anni, era necessario un cambiamento. Si deve tornare al 2006 per trovare l’ultimo successo degli azzurri e ciò dimostra il declino della squadra in così poco tempo. Si riparte ora con una nuova prospettiva, con giocatori come Jorginho, e l’entusiasmo sta crescendo.

Il livello generale in Serie A sembra essere migliorato notevolmente, con la Juventus capolista in fuga a punteggio pieno ma con un drappello di inseguitrici pronte a sfruttare eventuali passi falsi dei bianconeri. Infatti, i pronostici sulle gare di Serie A su SportyTrader vedono spesso Napoli, Roma, e Inter (in fase di ripresa) tutte in grado di poter ambire alla vetta che ora appartiene ai bianconeri.

Ciò che appare strano è il fatto che ci siano continui successi da parte delle squadre italiane, ma che allo stesso tempo ciò non abbia avuto conseguenze positive sulla nazionale azzurra. Questo è stato dimostrato recentemente dalle vittorie conquistate in Champions League dalle quattro squadre italiane partecipanti, eventi che hanno consentito all’Italia di scavalcare l’Inghilterra al secondo posto nel ranking UEFA.

Guardano alle protagoniste del calcio italiano, la Juventus ha superato facilmente i deboli avversari dello Young Boys per 3-0, nonostante l’assenza di Cristiano Ronaldo per squalifica. Poi c’è stata la Roma, in fase di ripresa, che ha dominato contro il Viktoria Plzen vincendo per 5-0 in casa. Anche l’Inter ha superato senza fatica il PSV Eindhoven, squadra piuttosto fisica, con una vittoria che ha consentito ai nerazzurri di raggiungere la vetta del gruppo B e aumentare le possibilità di passaggio al turno successivo ad eliminazione diretta.

L’ultimo risultato è venuto dal Napoli, che ha sconfitto il Liverpool, squadra finalista l’anno scorso, grazie al gol della vittoria segnato da Insigne nei minuti finali.

Questi risultati, insieme alla precedente rimonta dell’Inter, hanno portato alla risalita dell’Italia, che ora di trova a 67.440 punti, contro i 67.177 dell’Inghilterra. Entrambe inseguono la Spagna, in vetta al con 89.283 punti.

L’ottima forma esibita da molti giocatori italiani in questa stagione significa che ci sono buone prospettive di vedere ottime cose anche in nazionale. L’esperto Lorenzo Insigne è andato a segno ancora una volta contro il Liverpool; tuttavia, il giocatore che è stato sorprendentemente escluso dalla nazionale nel passato è Jorginho.

L’impatto che ha avuto quando giocava a Napoli, e quello che ha ora al Chelsea, dimostra l’importanza del giocatore sul campo di gioco. È in grado di controllare le partite grazie alla sua abilità in fase di passaggio e al senso della posizione, creando tante occasioni per i compagni di squadra. Con il nuovo allenatore, è riuscito a rientrare nel giro della nazionale e questo potrebbe essere la risposta ai problemi degli azzurri e un valido aiuto a far sì che la squadra ritorni competitiva nelle competizioni future.