Nike Pallone Serie A 2018 2019
Il nuovo pallone Serie A firmato Nike (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Correlazione turnover-risultati – Quanto influisce il turnover da parte degli allenatori su una squadra di calcio? E’ una domanda alla quale ha provato a rispondere il CIES Football Observatory, che ha realizzato un report incentrato sui cinque principali campionati europei (Premier League, Liga, Bundesliga, Serie A e Ligue 1) per le stagioni dal 2005/06 al 2017/18. Lo studio indaga in particolare due indicatori: il numero di giocatori schierati nelle partite di campionato in una stagione e la percentuale di minuti giocati dagli undici calciatori scesi maggiormente in campo per club.

Per entrambe le variabili, è stata misurata una correlazione negativa tra i punti per partita ottenuti alla fine della stagione: peggiori sono i risultati, maggiore è il turnover e viceversa. Nella maggior parte dei casi, la rotazione dei giocatori non è la soluzione ai problemi delle squadre. Al contrario, troppe modifiche portano spesso a un ulteriore calo delle prestazioni.

Correlazione turnover-risultati – Al Benevento il record di giocatori schierati

L’analisi sui diversi campionati evidenzia l’esistenza di differenze significative. In media, nel corso della stessa stagione, le squadre della Bundesliga tedesca hanno utilizzato 2,3 giocatori in meno rispetto ai club di Serie A. Questo divario si riferisce in parte al numero più basso di partite stagionali del campionato tedesco rispetto agli altri.

E’ marcato anche il divario tra club rispetto al numero di giocatori schierati. Il record di calciatori schierati in una stagione appartiene al Benevento nel 2017/18: ben 41. Il club italiano è retrocesso a fine campionato, e lo stesso destino è toccato a tredici squadre su nove che hanno impiegato più di 35 giocatori nelle partite di campionato. Questo dimostra che schierare troppi giocatori può essere dannoso per le prestazioni. L’unica squadra nel periodo considerato che ha schierato meno di 20 giocatori in una stagione è stata il Borussia Mönchengladbach nel 2014/15, stagione in cui ha ottenuto un ottimo terzo posto.

Correlazione turnover-risultati – La percentuale di minuti giocati dai calciatori più impiegati

L’indicatore della percentuale media dei minuti giocati dagli undici calciatori più impiegati per squadra in campionato conferma i risultati precedenti. La percentuale in questione è scesa leggermente dal 72,0% durante le sei prime stagioni analizzate al 71,1% per le ultime sette. Una diminuzione è stata osservata in tutti i campionati tranne che in Premier League. Dal 2005/06 al 2017/18, gli 11 calciatori maggiormente schierati per club hanno giocato il 73,2% dei minuti totali in Bundesliga. Questa percentuale ha raggiunto il 70,3% in Serie A e nella Liga.

Sei club su dieci di quelli con la percentuale minore si sono classificati ultimi alla fine della stagione nel rispettivo campionato. Altre due squadre sono retrocesse. Questo è un chiaro riflesso del pericolo per i club di trovarsi intrappolati in un circolo vizioso di scarsi risultati e instabilità. Quattro squadre invece hanno vinto il campionato, tra quelle i cui 11 calciatori più schierati hanno giocato per la maggior percentuale di minuti: Leicester City (2015/16), Chelsea (2016/17), LOSC Lille (2010/11) e Borussia Dortmund (2010/11) . Il punteggio più alto è stato fatto registrare dal Napoli durante la stagione 2015/16.

Correlazione turnover-risultati – La Juventus come eccezione

Dunque, in generale l’esistenza di una correlazione negativa tra il numero di giocatori schierati e i punti per incontro conferma l’importanza di attenersi a un gruppo principale di calciatori per ottimizzare le prestazioni. Il numero di punti per partita raggiunti per squadra diminuisce progressivamente in parallelo con l’aumento dei giocatori schierati. Il grande divario tra i club che hanno impiegato meno di 25 giocatori (1,61 punti per partita) e quelli che ne hanno impiegati più di 32 (1,00 punti per partita) conferma l’effetto negativo del turnover. Esistono tuttavia delle eccezioni, tra cui una che spicca direttamente nel nostro campionato. Il turnover, infatti, non ha impedito alla Juventus di raggiungere risultati eccellenti nelle ultime sette stagioni.

SEGUI LE PARTITE DI SERIE A SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here