SHARE
come vedere dazn senza buffering

Il ritardo nelle trasmissioni in streaming online rispetto ai mezzi tradizionali potrebbe essere eliminato. La BBC inglese ha infatti dichiarato di aver elaborato un modo per eliminare il problema, che in Inghilterra si è sviluppato soprattutto nel corso della recente Coppa del Mondo.

Molti infatti tra i tifosi inglesi hanno sostenuto di aver sentito i vicini esultare per gol che non avevano potuto ancora vedere, a causa della trasmissione in streaming pochi secondo in ritardo rispetto a quella televisiva.

Un problema che in Italia è iniziato ad emergere negli ultimi anni, tra SkyGo e Dazn. E che all’estero ha colpito anche Amazon per la trasmissione degli Us Open di tennis, secondo alcuni analisti addirittura 45 secondi in ritardo rispetto alla trasmissione in tv.

Da dove nasce il problema? I filmati per lo streaming online vengono suddivisi in pacchetti che in seguito vengono riassemblati dal dispositivo che riceve la trasmissione. Se ogni segmento è breve, l’elaborazione sarà inefficente: il ritardo nello streaming nasce quindi perché c’è bisogno di maggior tempo per inviare il video in segmenti più lunghi.

La BBC sostiene di aver trovato un modo per creare partizioni di video più piccole, che possono essere elaborate più rapidamente, riducendo il ritardo quasi a zero pur mantenendo la qualità della trasmissione. Gli spettatori dello streaming potranno guardare l’azione “nello stesso momento in cui l’avrebbero vista in tv”.

Una soluzione che è ancora in fase di sviluppo e che, seppur sarà mostrata alla International Broadcasting Convention che inizia giovedì nei Paesi Bassi, potrebbe prendere piede solo a partire dalla prossima Coppa del Mondo nel 2022. Per questo la BBC ha chiesto la collaborazione dell’intero settore televisivo per far si che il sistema diventi realtà.

LASCIA UNA RISPOSTA: