manchester united siviglia differenza ricavi
José Mourinho, ex allenatore del Manchester Unied (foto Insidefoto.com)

Multa fisco Mourinho – L’allenatore del Manchester United, José Mourinho, ha trovato un accordo con il fisco. Il tecnico portoghese ha infatti accettato un anno di carcere – convertito in una multa da 180.000 euro – e una sanzione relativa al mancato versamento di 3,3 milioni di euro.

Mourinho patteggia col fisco, la multa relativa agli anni 2011 e 2012

A scriverlo è il quotidiano spagnolo “El Mundo”, che ha spiegato come l’allenatore del Manchester United abbia ammesso di aver occultato al fisco i proventi derivanti dalla vendita dei diritti d’immagine per gli anni 2011 e 2012, quando allenava il Real Madrid. Una somma incassata dal portoghese attraverso una società con sede alle Isole Vergini Britanniche. La scoperta ha portato a una condanna di sei mesi di prigione per ciascun anno coinvolto e una multa, pari al 60% di quanto non dichiarato, quasi un milione di euro per il primo anno e poco più di un milione per il secondo. Secondo il fisco spagnolo, Mourinho avrebbe omesso di dichiarare – in totale – una somma vicina ai 3,3 milioni di euro.

CR7, ridotta la multa per evasione: pagherà 16,7 milioni al fisco spagnolo

Mourinho patteggia col fisco, il portoghese ha già versato 4,4 milioni di euro

Mourinho ha già pagato 4,4 milioni di euro al fisco spagnolo nel 2014, sentenza contro la quale propose un ricorso, poi respinto. Ora, quel che resta da pagare a Mourinho è una somma di circa 700.000 euro: 225.000 euro di multa per il mancato versamento del 2011 e 236.000 euro circa per il mancato versamento dell’anno successivo. A questo si aggiunge la sanzione pecuniaria di 180.000 euro che gli eviterà un anno di carcere e una multa diaria di circa 250 euro per l’anno di prigione accettato.