pallone nations league

Il presidente dell’Uefa Aleksander Ceferin si prepara al via della Nations League, sottolineando il peso del calcio europeo a livello mondiale. “La Coppa del Mondo in Russia ha sottolineato ancora una volta due elementi: la forza e lo spessore del calcio europeo”, ha scritto il numero uno della federcalcio europea nell’ultimo numero della rivista Uefa.

“Col successo meritato della Francia, le squadre europee si sono aggiudicate le ultime quattro edizioni dei Mondiali – ha proseguito Ceferin -. Con lo straordinario cammino della Croazia sino alla finale, invece, tre delle ultime quattro finali sono state un affare europeo. L’Europa ha fornito 13 semifinaliste su 16 nelle ultime quattro edizioni”.

uefa diritti umani europei 2024 nazioni candidate
Il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin (Insidefoto.com)

Otto diverse squadre europee sono arrivate in semifinale in questo secolo, e 13 ai quarti di finale. Non stiamo solo producendo club di successo ma siamo anche una fucina di talenti, di allenatori visionari e di nazionali competitiva”.

“La Coppa del Mondo ha inoltre dimostrato il grande interesse nei confronti del calcio per nazionali – ha continuato il numero 1 della federcalcio europea -. La UEFA è sempre stata consapevole di ciò e del fatto che le nazionali avessero bisogno di più di una semplice vetrina biennale estiva per mettersi in mostra. I tifosi dal canto loro sono consapevoli che la maggior parte delle amichevoli non garantiscano un calcio pienamente gradevole e competitivo. Il rapporto tra il calcio espresso dai club e dalle nazionali doveva essere riequilibrato”.

“Questo è stato il pensiero dietro la nuova UEFA Nations League che prende il via il 6 settembre. Nella prima settimana si giocheranno sfide come Francia-Germania, Inghilterra-Spagna e Spagna-Croazia. Le quattro vincitrici dei gironi della Lega A si affronteranno la prossima estate nella fase finale della UEFA Nations League”, ha detto Ceferin.

Nations League, ecco come funziona la nuova competizione Uefa

“Negli anni pari sono sempre stati decretati i vincitori dei Mondiali o degli Europei; adesso negli anni dispari ci sarà una squadra che si aggiudicherà la UEFA Nations League. Il calcio è competizione e adesso, proprio come accade a livello di club, ci sarà una nazionale vincitrice al termine di ogni stagione”.

“Per le nazionali di metà classifica nel ranking o anche per le più piccole, la UEFA Nations League offre un percorso di qualificazione alternativo alle fasi finali EURO, mentre le squadre che hanno giocato partite sbilanciate contro avversari decisamente più forti, potranno adesso mettersi alla prova in partite più equilibrate”.

“La UEFA Nations League aiuterà la UEFA a garantire alle sue federazioni affiliate delle partite più significative, intense, equilibrate e più utili per migliorare, il tutto con la consapevolezza che in Europa si gioca il calcio migliore del mondo”, ha concluso Ceferin.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here