Lega B candidatura Gravina FIGC
Il presidente della Figc, Gabriele Gravina (Insidefoto.com)

“All’unanimità il consiglio direttivo mi ha dato mandato di chiedere in via straordinaria di ripristinare il format della Lega di B. Per questo noi proporremo 7 promozioni dalla Serie C al torneo cadetto per la prossima stagione”. Lo ha annunciato il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, al termine dell’assemblea dei club che ha deciso all’unanimità lo slittamento dei calendari all’8 settembre con conseguente inizio del campionato il 16.

Una proposta presa per riportare a 22 le squadre della B, che invece partirà a 19, e “per andare incontro alle esigenze del rispetto dei format – chiarisce Gravina – osservando con la massima devozione quanto scritto dal commissario. Ma credo che la nostra proposta è già superata, perché sono sicuro che il Collegio ci darà ragione il 7 settembre”.

“La parte più triste – ha concluso Gravina – è che oggi dovevamo celebrare l’inizio del campionato e invece siamo qui a parlare di qualcosa che non si può realizzare. Dispiace vedere lo sguardo basso dei miei presidenti. Questa è la pagina più amara, non poter dare ai tifosi la possibilità di aggregarsi e stare insieme”.

“Io rispondo a me stesso, Balata non so se sia libero di intraprendere scelte autonome con la sua componente, non riesco a dialogare con lui”, ha proseguito Gravina in polemica con il numero uno della Lega B per il campionato a 19 squadre. “È uno strappo, non puoi pensare di adottare un provvedimento senza nemmeno fare una telefonata a una lega su cui ricadono le conseguenze negative”, ha sottolineato.

Parole a cui è seguita la risposta dello stesso Balata. “Ha perfettamente ragione il presidente Gabriele Gravina quando dice che non sono libero. Io, infatti, da nove mesi, rispondo e risponderò sempre a tutti e 19 i miei presidenti dei club associati alla Lega B”, le parole di Balata.  “Allo stesso modo lui mi sembra particolarmente distratto dalla politica federale – ha aggiunto Balata – tanto da trascurare i problemi concreti e atavici del sistema calcio”.

1 COMMENTO

  1. Fa ridere che il primo ad essere contro il format a 19 squadre della B sia Gravina che, da anni, non rispetta il format a 60 della C, componendo gironi di numero variabile tra il 16 e il 20. Della serie “da che pulpito”!

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here