SHARE
Crotone autorizzazione stadio
Lo Stadio Ezio Scida (foto Insidefoto.com)

Agibilità stadio Crotone – La commissione di vigilanza pubblici spettacoli ha sospeso l’agibilità dello stadio Ezio Scida di Crotone sulla base del diniego della Soprintendenza archeologica della Calabria all’utilizzo delle strutture amovibili. In seguito a questa decisione, lo stadio non potrà essere utilizzato per il campionato di Serie BKT. La decisione è stata presa nel corso di un tavolo tecnico convocato in Prefettura al quale il Comune era presente con l’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda, il dirigente ed il funzionario dei lavori pubblici Giuseppe Germinara e Francesco Ciccopiedi.

Borriello: «San Paolo sicuro, nessuna interferenza con le gare del Napoli»

Agibilità stadio Crotone, rischio campo neutro per il club calabrese

Come riporta l’ANSA, la commissione ha preso atto del diniego della Soprintendenza alla richiesta di proroga e della conseguente diffida a procedere allo smantellamento delle strutture. Il loro impiego per ampliare lo stadio per la Serie A – 16.500 posti, come previsto dal regolamento – era stato autorizzato dal soprintendente Mario Pagano nel luglio 2016 purché dopo 2 anni venissero smantellate per evitare che i reperti archeologici dell’antica città magno greca di Kroton che sono nel sottosuolo potessero essere danneggiati. Ora per il club calabrese c’è il rischio di dover giocare in campo neutro, come avvenuto nelle prime giornate del 2016, quando il Crotone – nell’attesa che i lavori di ammodernamento dello Scida terminassero – giocò le proprie partite casalinghe all’Adriatico di Pescara.

LASCIA UNA RISPOSTA: