serie a
(Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

La Lega Serie A sta valutando il rinvio della prima giornata di Serie A, in seguito alla tragedia avvenuta a Genova nei giorni scorsi: valutazioni riguardo l’intera giornata ma soprattutto le due gare che vedranno in campo le squadre genovesi, ovverosia Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa.

L’indiscrezione ha trovato conferma nelle parole di Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria. “Sto chiamando i presidenti della Serie A per far rinviare la prima giornata – le sue parole a RMC Sport nel corso della trasmissione Maracanà -. Sampdoria, Genoa, Fiorentina e Milan non giocheranno. Marotta della Juventus è d’accordo con me, ho parlato e hanno detto che non giocano, ma facciamo parte di una Lega. Il presidente Micciché sta valutando la situazione, ma sono sicuro accoglierà l’appello della Lega, perché è un uomo di spessore”.

“A prescindere dalla decisione della Lega la Sampdoria, il Genoa e la Fiorentina non giocheranno – ha proseguito Ferrero -. Speriamo nel buon senso. Non possiamo fare sabato i funerali di stato e le partite lo stesso giorno. Io non ho il coraggio di esultare, non ce la faccio, sotto le macerie della mia Genova ci sono ancora persone. Non ce la faccio a mandare in campo i miei ragazzi. Il calcio è gioia, vita. I genovesi sono forti, la vita continua: rialzati Genova”.

I tifosi della Fiorentina e del Genoa avevano già deciso di non seguire le proprie squadre nel match della prima giornata. I tifosi della Fiorentina e in particolare i viola club delle curve Fiesole e Ferrovia hanno comunicato di non avere intenzioneseguire domenica la loro squadra a Genova e di non presenziare alla partita Sampdoria-Fiorentina ”a prescindere da rinvio o meno della stessa gara in programma il 18 agosto alle 20,30”.

“La nostra città è in lutto e per dignità, rispetto e dolore, la tifoseria del Genoa non assisterà alla partita prevista domenica allo stadio Meazza di San Siro”, le parole invece della tifoserie del Genoa.

Anche la Fiorentina ha fatto sentire la sua voce: “La Fiorentina ritiene che, dinanzi a tragedie come quella avvenuta a Genova, tutto passi in secondo piano. Sarebbe opportuno che, in questo momento, anche il mondo del calcio si fermasse a riflettere e rispettasse in silenzio il lutto che ha colpito decine di famiglie. Il calcio è passione e divertimento ma questo è il momento del dolore e tutti dovremmo fermarci e stringerci intorno a Genova ed alle sue vittime”, si legge in un comunicato.

[IN AGGIORNAMENTO]

PrecedenteLa Liga sbarca negli Usa: una gara di campionato si giocherà oltreoceano
SuccessivoItalia, record negativo nel ranking Fifa: per la prima volta fuori dalla Top 20