Paul Singer (foto: YouTube)
Paul Singer (foto: YouTube)

Il fondo Elliott, attuale azionista di controllo del Milan, ha rilevato l’8% di Nielsen, la società internazionale specializzata in ricerche di mercato.

L’obiettivo del fondo guidato da Paul Singer sarebbe, secondo indiscrezioni di mercato, quello di spingere la compagnia a mettersi in vendita, dopo che alcuni interessi sono stati già espressi da parte di potenziali acquirenti.

La partecipazione acquistata da Elliott ha un valore di 640 milioni di dollari (561,6 milioni di euro).

Il titolo Nielsen era stato ritirato dalla borsa di New York nel 2006, ma la società è poi stata nuovamente quotata nel 2011 e oggi ha una capitalizzazione di circa 8 miliardi di dollari (7 miliardi di euro circa).

Da gennaio il titolo Nielsen ha perso circa il 40% risultando il terzo peggiore titolo dell’S&P 500. Il mese scorso in una sola seduta il titolo Nielsen aveva ceduto il 25% per via di quella che il CFO Jamere Jackson defini’ «uno dei trimestri più difficili per le nostre attività in oltre un decennio».

Elliot crede che Nielsen non sia in grado di tenere il passo dei suoi diretti competitor, di fronte all’evoluzione dei network di vendita e dei consumi di contenuti tv, e spingerebbe per un aggregazione con un altro operatore.

Intanto, a fine anno, è stato già annunciato che l’attuale CEO di Nielsen, Mitch Barns, rassegnerà le dimissioni. Le ricerche per il successore sono già state avviate.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here