programmazione dazn

Non solo Serie A pr DAZN. La piattaforma di sport on demand e streaming del gruppo Perform guarda anche ai diritti tv della Champions League e della Premier League per il futuro.

A confermarlo è stato Jacopo Tonoli, chief commercial officer di Perform, nel corso di una lunga intervista rilasciata a Italia Oggi (qui l’intervista completa). “Altri diritti? Beh, per esempio nel 2019 c’è l’asta per la Premier league inglese di calcio. Peraltro un over the top può ascoltare molto attentamente la sua base abbonati, capire esattamente cosa apprezza, e quindi agire di conseguenza. La Champions? È sicuramente un prodotto interessante per noi”.

DAZN (CLICCA QUI PER ABBONARTI GRATIS PER UN MESE) intanto si prepara all’esordio per le gare della Serie A: “Le prime partite verranno presentate e commentate direttamente dagli stadi – ha proseguito Tonoli a Italia Oggi- . Poi dobbiamo capire come evolve la cosa. Il nostro studio sarà comunque diverso da quello tradizionale cui il pubblico è stato abituato su Sky o Premium. App? Per la partenza del campionato, sarà disponibile sulla gran parte dei dispositivi connessi, tipo Xbox, le smart tv di Samsung o Lg, e poi Playstation o Chromecast. Bisognerà invece aspettare ancora un po’ per averla su Sky Q”.

Aspettando anche nuovi accordi, oltre a Sky e Mediaset. “Il nostro approccio è molto agnostico, perciò stiamo parlando con tutti – le parole di Tonoli -, come Tim, Fastweb e altri. Ma non ci sono ancora accordi ufficiali. Problemi con lo streaming? Con l’infrastruttura siamo messi bene, stiamo facendo tanti crash test per arrivare pronti all’inizio del campionato”.

“L’Italia per noi è interessante perché c’è interesse alla novità, verso un’offerta che riporti il calcio a prezzi accettabili, con tanta flessibilità. Certo, non c’è l’abitudine a questa modalità di visione. Ma la gente vuole vedere le partite. Puntiamo anche a recuperare quelli che guardavano le partite sui siti illegali. Il prezzo di Dazn, infatti, è molto basso”.

Chiusura dedicata a Maldini: “Sì, sarà nostro ambassador. E non credo che farà l’opinionista”.

 

4 COMMENTI

    • semplice, l’asta la fanno in anticipo, non nel 2022, non si riducono all’ultimo minuto come in italia 🙂 anche la champions league fa cosí se ricordi premium aveva acquistato la CL puí di un anno prima rispetto alla messa in onda, stessa cosa sky adesso.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here