Dalla prossima stagione Emirates non sarà più lo sponsor di maglia del Paris Saint-Germain. Lo riferisce L’Equipe, secondo cui l’attuale accordo di sponsorizzazione, in scadenza al termine della stagione 2018-2019, non sarà rinnovato.

Dietro la rottura, sottolinea il quotidiano sportivo francese, ci sarebbero le pretese economiche del club parigino. Il presidente del PSG, Nasser Al-Khelaïfi, avrebbe chiesto circa 80 milioni di euro a stagione, una somma che la compagnia aerea avrebbe ritenuto eccessiva.

Si tratta infatti di un importo considerevolmente più alto rispetto a quello corrisposto attualmente da Emirates al club. Il contratto in essere, siglato nel maggio del 2013 con scadenza il 30 giugno 2019, porta nelle casse del PSG circa 25 milioni a stagione, meno dei 36,6 milioni garantiti da Emirates ma soprattutto dei 70 milioni che la compagnia degli emirati paga al Real Madrid.

Sponsorizzazioni di maglia: italiane ancora lontane dalle big europee

Salvo colpi di scena, dunque, l’accordo tra Emirates e il PSG terminerà alla fine di questa stagione sportiva.

Come parte di questo contratto, la compagnia aerea è stata particolarmente notata grazie alle sue hostess presenti al Parc des Princes , alla personalizzazione di un aereo con i colori del club o all’ambita lounge VIP “Emirates Club”.

Emirates ha anche approfittato della presenza di  Neymar, Cavani, Thiago Silva, Verratti o Rabiot all’interno del club parigino per girare uno spot promozionale all’inizio del 2018.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here