«Negli ultimi 20 anni sono sempre stato in ritiro, per la prima volta mi ritrovo in attesa. Ho una voglia feroce di riprendere e dare delle risposte sul campo, per tutto quello che c’è stato». Con queste parole Gian Piero Ventura, ex ct della Nazionale azzurra, ha parlato della sua voglia di tornare sui campi da gioco a Rmc Sport.

Ventura torna a parlare del passato: «Probabilmente ora farei meno errori»

Il tecnico, esonerato dopo la mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, ha parlato anche del passato in azzurro: «Cambierei tutto ciò che è accaduto dopo la partita contro la Spagna. Poi è successo qualcosa di inimmaginabile. Mille errori da parte mia, non ho letto ciò che stava succedendo. Fino alla Spagna ero felice di fare questa esperienza, che fino a quel momento era stata positiva. Probabilmente farei meno errori».

Pirlo pronto a tornare in nazionale: sarà il vice di Mancini

Ventura sulla Nazionale: «Non accetterei più quella offerta»

Poi, un’altra confessione: «Non accetterei più quella offerta, ho capito che non è il mio lavoro. Ho bisogno del contatto giornaliero con i giocatori. Ferisce la scorrettezza e l’offesa personale, le cose non vere, non le critiche, che ognuno deve accettare. Raccolgo i cocci, ma con la voglia di riprendere da dove avevo lasciato. Ora un in bocca al lupo a Mancini, che possa avere giocatori che possano diventare lo zoccolo duro di questa Nazionale. Nessuna rabbia per la Nazionale, ma per quello che potevo essere e non sono stato».

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here