stadio bari concessione giancaspro
Lo stadio San Nicol (Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Il Tribunale federale nazionale, Sezione disciplinare, ha inflitto due punti di penalizzazione in classifica al Bari. La società era stata deferita a seguito di segnalazione della Covisoc per irregolarità amministrative. Il Tfn, presieduto da Cesare Mastrocola, ha inoltre sanzionato con tre mesi di inibizione Cosmo Antonio Giancaspro, presidente del cda e legale rappresentante della società. Prosciolto invece Giovanni Palasciano, socio partner della Ria Grant Thornton, soggetto responsabile del controllo contabile del Bari.

La penalizzazione dei pugliesi ha una conseguenza diretta sullo svolgimento dei playoff: visto la riduzione da 67 a 65 dei punti in classifica, il Bari viene superato nella graduatoria finale dal Cittadella, che quindi ottiene il favore campo per il primo turno degli spareggi promozione. E non è cosa da poco, dato che, in caso di pareggio, passerà al turno successivo la squadra meglio piazzata in campionato. Stando così la situazione, il 3 giugno alle 18.30 il Cittadella ospiterà il Bari nella prima sfida di playoff, mentre alle 21 sarà il turno di Venezia-Perugia.

Tuttavia, i pugliesi potrebbero fare ricorso riguardo la penalizzazione di due punti in classifica: sull’eventuale ricorso si pronuncerà la Corte d’Appello Federale entro mercoledì, dove sarà possibile ottenere l’esito definitivo della questione.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here