Fondazione Milan Amatrice
Barbara Berlusconi, presidente di Fondazione Milan (Foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

Ormai da tempo Fondazione Milan è impegnata per aiutare le popolazioni di Amatrice e dintorni per aiutarle a risollevarsi dal terribile terremoto che le ha colpite un anno fa. Proprio oggi nella cittadina laziale è stato compiuto un altro importante passo per aiutare i residenti a tornare a una vita normale.

Fondazione Milan, insieme ad Atalanta, Torino, Lega Serie A, Istituto per il Credito Sportivo – con il contributo del Consiglio dei Ministri, Ufficio sport, e del Coni – hanno restituito alla comunità, attraverso il Trust B Solidale Onlus, lo stadio “Paride Tilesi” completamente rinnovato.

Alla cerimonia che si è svolta questa mattina nel centro sportivo di Amatrice hanno partecipato i rappresentanti delle organizzazioni coinvolte, il Ministro per lo Sport Luca Lotti, il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi e soprattutto i cittadini del borgo laziale colpito, come tanti altri comuni del Centro Italia, dai sismi del 2016.

Fondazione Milan fin da subito si è attività con una raccolta fondi da destinare alla ricostruzione. Il presidente della onlus rossonera Barbara Berlusconi ha così commentato: “I problemi che Amatrice deve affrontare sono enormi. Tanto c’è ancora da fare, ma la giornata di oggi ha soprattutto un valore simbolico. Ad Amatrice riparte la speranza, anche con un semplice campo di calcio. Fondazione Milan sarà sempre vicino a queste straordinarie popolazioni che non si arrendono mai“.

Grazie ai suoi sostenitori e a Fondazione Atlante che ha sposato l’iniziativa, la onlus rossonera è riuscita a contribuire al progetto di rinnovamento dello stadio. “Riattivare luoghi di aggregazione è fondamentale per una comunità – ha dichiarato Franco Baresi, presente all’inaugurazione dello stadio –. È da questi luoghi che bisogna ripartire e per noi è stato un onore poter partecipare a questo progetto insieme ad altri soggetti per sostenere in modo concreto le zone colpite dal sisma. Ci siamo sentiti tutti coinvolti da ciò che è successo nel Centro Italia e la risposta del mondo dello sport è stata immediata, perché lo sport è capace di unire“.

Il sostegno della società rossonera non si fermerà comunque qui. A giugno infatti si svolgerà all’interno dell’impianto prprio con il supporto di Fondazione Milan. I giovani del luogo e dei paesi limitrofi avranno la possibilità di partecipare

Fondazione Milan ha contribuito anche ad altri due progetti: la realizzazione di due scuole materne, una a Eggi vicino a Spoletom e una a Pieve Torina in provincia di Macerata, che saranno inaugurate nelle prossime settimane.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here