anticipazioni seconda maglia Milan 2018-2019
(Foto: Insidefoto)

Ricavi commerciali in crescita per il Milan nella stagione 2017/18. Dopo alcuni anni di stallo, le entrate dalle sponsorizzazioni dovrebbero salire per quanto riguarda l’esercizio in corso, come spiegato da Sports Sponsorship Insider.

“Stiamo lavorando per rendere i nostri assett più accattivanti su base internazionale”, il commento di Lorenzo Giorgetti, Chief Commercial Officer della società rossonera, a Sports Sponsorship Insider. “I nostri nuovi azionisti stanno aiutando il club a cambiare mentalità, per far capire che la maggior parte dei fan è al di fuori dell’Italia. In molte parti del mondo, AC Milan è un marchio con un’enorme eredità e molti ambasciatori e non solo una semplice squadra di calcio”.

Negli ultimi anni, i ricavi commerciali per il club rossonero sono rimasti stabili, passando dai 98,6 milioni di euro nel 2011-12 a 100,8 milioni di euro nel 2015-16. Una stabilità che, secondo Giorgetti, può essere considerato un successo. “Il 2011 ha rappresentato la fine di un lunghissimo ciclo di successi, quindi c’era molto rispetto da parte degli sponsor, alla luce di quanto vinto dalla precedente proprietà negli anni migliori – ha proseguito a a Sports Sponsorship Insider . Tuttavia, il fatto di non aver disputato la Champions League negli ultimi anni non ha avuto alcun impatto per quanto riguarda i ricavi da sponsor”.

Lorenzo Giorgetti, Chief Commercial Officer di AC Milan, Andrea Rossi, Managing Director StarCasino e Franco Baresi
Lorenzo Giorgetti, Chief Commercial Officer di AC Milan, Andrea Rossi, Managing Director StarCasinò e Franco Baresi (ufficio stampa StarCasinò)

Nella stagione 2017/18, quindi, i ricavi da sponsirizzazioni (escludendo i ricavi dei due sponsor principali di maglia) dovrebbero salire di circa il 15%, secondo quanto spiegato da Sports Sponsorship Insider. Crescita che la società prevede possa continuare, anche tramite alcuni driver per i partner: ad esempio, il miglioramento a livello di copertura ed engagement a livello globale attraverso la distribuzione digitale e dei social media.

Oltre a questo, c’è anche l’aspetto televisivo e dello stadio: grazie all’aumento degli spettatori in tv, la visibilità degli sponsor è aumentata tra il 30 e il 35%, così come per quanto riguarda le presenze a San Siro, che impattano sulla visibilità dei brand allo stadio.  Inoltre, maggiore visibilità arriverà anche dall’estero, secondo la società rossonera, grazie al nuovo accordo per i diritti tv internazionali. “Da questa stagione, tutto quello che riguarda i nostri accordi di sponsorizzazione sta migliorando: sta aumentando la copertura, il nostro pubblico globale, tutti i KPI (indicatore chiave di prestazione) si stanno muovendo nella giusta direzione”, ha spiegato Giorgetti.

(foto Insidefoto.com)

Milan ricavi sponsor 2017 2018, tutti gli accordi

Complessivamente, sono 28 i marchi legati al club rossoneri, divisi in cinque categorie:  Main Sponsor, Major Partner, Official Partner, Regional Partner e Technical Supplier. Un modello introdotto da Infront, a cui era affidata la gestione le sponsorizzazioni del club rossonero dal 2010/11 al 2015/16, che il Milan ha voluto mantenere anche una volta scaduto l’accordo con la società svizzera.

I due Main Sponsor sono Adidas ed Emirates: la prima verserà tra 19 e 20 milioni nell’ultimo anno di contratto (poi subentrerà Puma, che garantirà una cifra base più bassa ma che, attraverso i bonus, potrà raggiungere lo stesso livello), la seconda invece 17 milioni di euro come base.

Milan Puma, accordo di 5 anni con bonus e percentuali sulle vendite

I Major Partner sono invece 10: si va da Banco BPM a Toyo Tires, passando per Snai, Tim, Mediaset Premium, Diesel, Frecciarossa, Gi Group, Nivea e StarCasinò. Ciascuno di questi accordi ha un valore tra l’1 e i 2 milioni di euro, secondo quanto riportato da Sports Sponsorship Insider.

Tra gli Official Partner sono 9 invece i brand che si sono legati al Milan, con un valore della sponsorizzazione tra 0,5 e 1 milione di euro, prosegue l’analisi: sono Alpenwater, AON, Fujitsu, GKFX, Nilox, Konami, Radio 105, Ricoh e DXC Technology.

Parla il CEO della cinese Alpenwater: "Ecco perché sponsorizziamo il Milan"

In attesa di nuovi sviluppi dalla Cina, il primo Regional Partner con cui la società ha siglato un accordo è l’agenzia di betting Vwin, i cui ricavi sono stimati da Sports Sponsorship Insider. in 500mila euro. Infine, sono sei i Technical Supplier, ovverosia i fornitori: Frigerio Viaggi, Limonta Sport, Nutrilite, Sixtus, Technogym e Giorgio Tesi Group.

4 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here