Ricavi Tv Europa
Il logo di Comcast

Rupert Murdoch e la sua Fox devono guardarsi intorno nell’ambito della trattativa che dovrebbe portare all’acquisto di Sky, perché la società americana Comcast sta facendo sul serio. Nella giornata di ieri, l’azienda ha formalizzato un’offerta per l’emittente britannica pari a 31 miliardi di dollari (17,45 dollari per azione), superiore del 16% rispetto a quella avanzata dalla Fox di Murdoch. Come riporta “Il Messaggero”, Sky ha risposto revocando la raccomandazione che aveva fatto in favore della proposta della 21st Century Fox, e il suo titolo è stato immediatamente premiato in Borsa con una rivalutazione del 3,5 per cento.

Mediaset, Giordani: “L’accordo con Sky porta benefici per 60/70 milioni annui”

Offerta Comcast per Sky, l’azienda sta cercando di sfruttare le difficoltà di Murdoch

L’interesse di Comcast era noto. Due mesi fa la maggiore tra le reti cavo degli Usa aveva dato segno di voler alzare la posta per garantirsi il controllo del «gioiello della corona» Sky, e con esso un ponte per la distribuzione dei film della sua Universal Pictures in Europa, ma soprattutto l’esclusiva per una grossa fetta del calcio europeo, ad iniziare dalla Premier League britannica. L’azienda statunitense è riuscita ora piazzare l’offerta perché ha verificato le difficoltà che Murdoch sta incontrando per mettere a punto i tanti tasselli necessari a completare il suo piano. Il magnate di origini australiane che già detiene il 39% di Sky, insegue da anni il restante 61% dell’azienda che lui stesso aveva contribuito a fondare nel 1989. Aveva provato già nel 2011 ad acquistarlo per 12 miliardi di dollari, ma aveva dovuto desistere in seguito allo scandalo sulle intercettazioni telefoniche che il gruppo aveva effettuato in Inghilterra, e per il quale fu trascinato in tribunale. Ha rinnovato l’offerta nel dicembre del 2016, portandola a 16 miliardi.

murdoch 21st Century Fox acquista sky

Offerta Comcast per Sky, Fox è sempre interessata e cerca soluzioni

L’acquisto per la Fox sarebbe solo il primo passo che porterebbe alla cessione dell’azienda consolidata nelle mani della Disney. Per riuscire nell’intento e sfuggire dalle mire dell’antitrust, Murdoch si era detto disposto a disfarsi di Sky News. L’Authority britannica ha costretto la Century Fox ad una trattativa che dura da più di un anno. Il mese scorso l’agenzia che vigila sulla concorrenza ha dichiarato che Fox «non è adatta» a concludere l’affare, perché l’acquisto metterebbe nelle sue mani un potere troppo influente sulla politica della Gran Bretagna. E’ questo ritardo ad avere incoraggiato il numero uno della Comcast, Brian Roberts, a confermare il rilancio dell’offerta. La sua azienda ha anch’essa in portafoglio la rete internazionale della NBC, ma il suo peso sulla piazza inglese è ben minore del controllo che Murdoch ha sulla carta stampata in quel paese. Roberts si augura ora che il board di Sky «vorrà presto sottoscrivere» la sua offerta, che porterebbe ad un risparmio di 500 milioni di dollari l’anno. Fox per suo canto ha fatto sapere che è ancora interessata a concludere la trattativa, e che valuterà le prossime mosse.