Come vengono distribuiti diritti tv calcio Europa
(Insidefoto.com)

C’è fiducia da parte della Lega Serie A sulla presentazione da parte di Mediapro della fideiussione per i diritti tv 2018/21.

“Questa fidejussione dovrebbe arrivare oggi. Io credo alle parole delle persone e ai contratti. C’è un contratto che prevede che oggi MediaPro presenti la fideiussione, poi giovedì scorso Roures è venuto in assemblea di Lega a confermarlo”. Le parole sono del presidente della Lega di Serie A, Gaetano Micciché, intervenuto a margine dell’assemblea annuale Rcs sulla fideiussione che gli spagnoli di MediaPro dovranno versare entro oggi in merito alla licenza per i diritti audiovisivi della Serie A per il triennio 2018-2021.

Gaetano Micciché (Insidefoto.com)
Gaetano Micciché (Insidefoto.com)

Una situazione che va quindi verso la definizione, almeno per quanto riguarda l’aspetto economico: oggi infatti si saprà se Mediapro presenterà la fideiussione da 1 miliardo più Iva, dopo l’anticipo versato di 50 milioni più Iva.

Il tutto aspettando la prima settimana di maggio, quando si risolverà il maggiore punto interrogativo, questa volta legale. Il 4 maggio prossimo infatti il tribunale di Milano si pronuncerà sul ricorso effettuato da Sky nei confronti di Mediapro per il bando per la vendita dei diritti tv.

mediapro serie a

E questo è il motivo dei tentennamenti da parte del gruppo spagnolo. Roures, come confermato da Micciché, ha portato rassicurazioni alla Lega: per questo, è probabile che la fideiussione venga presentata in tempo, ma ponendo alcune condizioni. La cosa più probabile resta così la classica via di mezzo, una soluzione di compromesso, come ad esempio una fideiussione con una “condizione rilevante”. Condizionata cioè alla realizzazione del canale della Lega, da sempre vero obiettivo dichiarato degli spagnoli. Oppure una fideiussione vincolata al buon esito della vicenda giudiziaria in corso.