dove vedere Genoa-Milan
Lo stadio di Marassi (Insidefoto.com)

“Ho già detto al sindaco che mi piacerebbe avere una casa del Genoa senza ‘mescolanza’. Magari un giorno potremo comprare la quota della Sampdoria o loro la nostra”. Il presidente del Genoa Enrico Preziosi non nasconde di volere un proprio stadio per la società rossoblu, ma intanto prosegue il progetto di Genoa e Samp per acquistare assieme lo stadio Marassi, in attesa della perizia dell’agenzia del territorio che quantificherà il valore dell’impianto, messo in vendita dal Comune.

“Questa mattina ho incontrato Ferrero, che a Genova vive nel mio albergo – ha proseguito Preziosi -. Purtroppo al Ferraris ci sono lavori enormi da fare, aspettiamo la perizia in corso e lo prenderemo se ci saranno le condizioni giuste, fosse per me non darei un milione ma nemmeno zero”.

Genova, il Comune approva la vendita dello stadio “Luigi Ferraris”

Il presidente del Genoa ha spiegato anche la propria posizione sul rinnovo al tecnico Ballardini: “La mia decisione è già presa ma non ve la dico, so esattamente cosa devo fare – ha proseguito Preziosi -. Con Ballardini mi sarei dovuto incontrare questa sera ma ieri mi hanno svaligiato la casa a Desenzano e quindi ho altri impegni. Posso solo dire che sono sereno e sarò sempre grato a Ballardini anche perché tra di noi c’è rispetto. Di certo non sceglierò il tecnico in base all’emotività o secondo un calcolo preciso per i tifosi. Per prima cosa devo parlare chiaro con il tecnico, perché abbiamo un piano che se non sarà condiviso ognuno potrà andare per la sua strada. Io ho già deciso ma deve essere condiviso da qualunque allenatore”.

“Parlerò di conferma o meno al momento giusto: quando avremo raggiunto la salvezza matematica – ha poi aggiunto il presidente del Genoa -. Ci sono ancora cinque partite da giocare. Però va detto che per come avevamo cominciato Ballardini ha fatto un ottimo lavoro”. Preziosi ha però fatto un annuncio importante. “Posso dire che tornerò allo stadio con il mio nipotino – ha aggiunto -, probabilmente con la Fiorentina. È giusto azzerare la negatività e creare un clima più sereno”.

errori preziosi gestione genoa 2017
Massimo Ferrero e Enrico Preziosi (foto Insidefoto.com)

Chiusura dedicata alla vicenda diritti tv e lo scontro Sky-Mediapro. “Finirà benissimo, più che altro c’è un certo fastidio da parte di Sky. Mediapro ha detto che i termini delle fidejussioni saranno rispettati, posso dire che siamo a posto per i prossimi tre anni”.

Il presidente del Genoa ha poi commentato la possibilità che il prossimo ct dell’Italia possa essere Roberto Mancini. “Chi allena la Nazionale deve capire che più che essere un allenatore è un gestore – ha spiegato Preziosi -. Fa piacere se Malagò sceglie Mancini, un nome importante. Ma guidare la nazionale è una cosa diversa che allenare un club, deve sapere che non non lavorerebbe sul campo tutti i giorni. Non tutti sono pronti per questo”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here