Gaetano Micciché (Insidefoto.com)
Gaetano Micciché (Insidefoto.com)

Elezione Miccichè a rischio – L’indiscrezione è di quelle che potrebbero lasciare il segno. A neanche un mese di distanza dalla sua elezione a presidente della Lega Serie A, ecco che il nuovo incarico di Gaetano Micciché potrebbe essere invalidato per un difetto di forma. A ipotizzare questo incredibile scenario è “La Repubblica”, secondo la quale la votazione in via Rosellini sarebbe dovuta avvenire, statuto alla mano, a scrutinio segreto.

Diritti tv, la Lega Serie A: “La soluzione della controversia Sky-Mediapro sia rapida”

Elezione Miccichè a rischio, ora i club potrebbero chiedere di aprire l’urna della votazione

Tuttavia, alcuni club contrari alle manovre del neo-presidente nella partita sui diritti tv, condizionate a loro dire da un palese conflitto d’ interessi, avrebbero sostenuto che quelle schede effettivamente inserite nell’ urna non sono mai state scrutinate. Perché, al termine del voto, Micciché era stato acclamato palesemente all’ unanimità dai 20 club del massimo campionato, rendendo apparentemente superfluo il conteggio delle schede. Ma allo scadere dei 30 giorni di tempo per impugnare la delibera, i club della fronda stanno valutando di avanzare la richiesta di aprire l’urna nella convinzione che qualcuno durante quell’ assemblea non abbia votato davvero per Micciché. Senza l’unanimità infatti, il neo-presidente siciliano aveva affermato che non avrebbe accettato l’incarico.