stadio roma 2020 pallotta addio
James Pallotta (Insidefoto.com)

Software per cercare talenti – Ospite alla Sloan Sports Analytics Conference del MIT di Boston, in occasione della conferenza «The Beautiful Game’s Global Reach», il presidente della Roma James Pallotta ha parlato di alcune questioni interessanti legate all’attività del club giallorosso, in particolar modo per quanto riguarda lo scouting.

Roma, il CdA approva la semestrale: rosso da 40,3 milioni, ma i ricavi crescono

Software per cercare talenti, Pallotta presenta il “machine learning”

In particolare, – come riporta “La Gazzetta dello Sport”, Pallotta ha presentato il ”machine learning”, un software con il cui il presidente della Roma spera di individuare i nuovi talenti: «Abbiamo deciso 9 mesi fa di cercare il prossimo Messi, Ronado e Totti, se mai esistano. Con il machine learning si possono guardare i video di 6 mila giocatori, cercare certe caratteristiche. Se Monchi ci dice: “Vorrei vedere questo o quell’altro” possiamo costruire un sistema che filtri e che identifichi quei calciatori».

Napoli-Roma: attesi in 50.000 al San Paolo, settore ospiti chiuso

Insomma, Pallotta è convinto che i giocatori si possano scegliere tramite video, dati e analisi e che poi possa eventualmente intervenire l’occhio esperto di Monchi (dal vivo) per decidere se i talenti individuati possano andare bene o meno.

PrecedenteDerby da tutto esaurito, per Milan e Inter stagione da record sugli spalti
SuccessivoPallotta, attacco alle radio romane e nuovo stadio: «Speriamo di averlo in tre anni»