Guizhou Hengfeng partnership Milan Tucano

Il tema dei diritti tv per la trasmissione delle partite di Serie A non riguarda solamente i confini nazionali. La commercializzazione del calcio italiano, infatti, è importante anche e soprattutto all’estero, dove i margini di crescita sono più ampi e dove è importante lavorare nella maniera migliore per veicolare il prodotto Serie A.

Diritti tv Coppa Italia, il bando a metà marzo: in campo anche Mediaset

Diritti tv Serie A all’estero, 371 milioni annui da Img

La società Img è stata quella che ha appunto investito sui diritti di trasmissione delle gare del nostro campionato all’estero, assicurando ai club una cifra di 371 milioni di euro all’anno per il triennio 2018-2021.

Ricavi diritti tv Serie A estero
(foto Insidefoto.com)

Nella giornata di ieri, durante una commissione di Lega A, tra i vari temi dibattuti si è parlato anche dei diritti tv all’estero. Le società hanno ascoltato la relazione di Luca Baldanza di Img, il quale ha fornito materiale in merito ai progetti dell’intermediario per la vendita dei diritti nei vari Stati del mondo.

Diritti tv Serie A all’estero, Amazon potrebbe trasmettere la Serie A per il mercato statunitense

C’è un piano articolato di vendita delle licenze nei diversi territori, con un focus in particolare sulle Americhe e sull’Asia. La curiosità è che tra gli interessati alla distribuzione delle gare di Serie A potrebbe esserci anche Amazon.

Il colosso americano dell’e-commerce non ha partecipato all’asta per i diritti tv delle partite da trasmettere entro i confini nazionali, ma potrebbe guardare con interesse a quelli per l’estero. La stessa Img, come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, ha dato una strizzata d’occhio alle piattaforme alternative ai broadcaster proprio per non precludersi nessuna possibilità, e tra queste Amazon potrebbe essere quella interessata al mercato statunitense.

 

4 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here