dove vedere Milan-Inter Juventus-Torini Coppa Italia Tv streaming
Bonucci e Icardi nell'ultimo derby (foto Insidefoto.com)

Al via gli incontri che decideranno il futuro di San Siro. Oggi il primo confronto, con le delegazioni di Milan e Inter e l’assessore all’urbanistica del Comune di Milano Pierfrancesco Maran, l’assessore allo sport Roberta Guaineri e l’assessore al bilancio Roberto Tasca.

A rappresentare l’Inter, l’amministratore delegato Alessandro Antonello, il chief strategic officer, Michael Williamson, e il consigliere Nicola Volpi (che nel cda nerazzurro rappresenta Erick Thohir). Per il Milan presente l’amministratore delegato Marco Fassone e il chief operation officer, Alessandro Sorbone.

Il confronto odierno si è reso necessario dopo che il club rossonero, a metà dicembre, aveva disdetto il contratto con M-I Stadio, la società partecipata in quote esattamente uguali (50%) con l’Inter. La scelta del Milan aveva costretto anche il club nerazzurro a rinunciare al proprio 50 per cento.

Nel corso dell’incontro odierno sarebbe stata stilata un’agenda di incontri, con una timeline per arrivare a inizio estate con uno scenario chiaro riguardo alla questione messa sul tavolo da mesi (il prossimo incontro si terrà a inizio prossimo mese).

È stato, inoltre, ratificato il lavoro fatto nel 2017 da M-I stadio, sulla nuova convenzione si troverà un allineamento in un paio di settimane. Il Milan non scarta del tutto l’ipotesi del nuovo stadio, ma l’idea di San Siro come impianto condiviso va tenuta in considerazione.

2 COMMENTI