CVC Capital Partners, azionista di maggioranza di Sky Bet, avrebbe dato mandato alla banca d’investimento Rothschild di valutare un’offerta pubblica iniziale (IPO) per la società di scommesse online, che mira a raccogliere fino a 3 miliardi di sterline (3,4 miliardi di euro).

Quotazione in borsa di Sky Bet favorita dalla stretta sulle agenzie di scommesse fisiche

Il gruppo con sede a Londra ha acquisito una partecipazione di controllo in Sky Bet nel 2014, valutandola 800 milioni di sterline al momento dell’acquisto. L’emittente britannica Sky, che ha fondato la società di gioco d’azzardo con sede a Leeds nel 2001, ha mantenuto una quota del 20 percento fornendo una licenza a lungo termine per l’utilizzo del marchio Sky.

Il calcio in borsa batte Piazza Affari: che performance per Juve, Lazio e Roma

Secondo quanto riportato da “Reuters” Rothschild sarebbe stata incaricata di esaminare una potenziale quotazione in borsa per Sky Bet, considerando anche la stretta in arrivo in Gran Bretagna per quanto riguarda i punti scommesse fisici.

Quotazione in borsa di Sky Bet, affari in crescita per lasocietà di scommesse online

Gli affari di Sky Bet sono esplosi negli ultimi anni, sostenuti dagli scommettitori che stanno passando sempre più dalle scommesse nei punti vendita all’utilizzo di piattaforme online. Fino al 30 giugno 2017, i ricavi annuali di Sky Bet sono aumentati del 38% arrivando a 516 milioni di sterline, mentre il numero totale di clienti è aumentato del 31% fino a 2,6 milioni.