maglia manchester city 2017-2018

In un mondo sempre più globalizzato anche il calcio risente dello spostamento dei giocatori da Paese a Paese. Rispetto al passato oggi è molto più facile trasferirsi per motivi di lavoro, a maggior ragione quando lo si fa nell’ambiente calcistico, dove si parla una sola lingua: quella del pallone.

Club che ingaggiano più calciatori dall’estero: guida il City di Guardiola, chiude Bilbao

Il CIES Football Observatory ha stilato una classifica nella quale vengono considerati i club dei maggiori 5 campionati europei, mettendo in ordine le società sulla base del numero di calciatori ingaggiati dall’estero. Il Manchester City guida questa particolare classifica con 17 trasferimenti dall’estero su 22 giocatori schierati finora nelle partite di Premier League (77.3%). All’estremo opposto si trova invece l’Athletic Club di Bilbao, con un solo giocatore proveniente da club stranieri – Aymeric Laporte – su 23. Questo dato risente della particolare politica della società spagnola di tesserare solamente calciatori baschi, di origine basca o che siano cresciuti nel settore giovanile di un club basco.

L’Athletic Club di Bilbao

La percentuale di giocatori provenienti dall’estero supera i due terzi in altri sei club: Chelsea, Lazio, Siviglia, Lipsia, Paris St-Germain e Udinese. In totale, 29 squadre hanno reclutato da club stranieri almeno la metà dei calciatori schierati in questa stagione. Le squadre di Premier League sono tra quelle che ingaggiano la più alta percentuale di atleti da società estere. Burnley (9.1%) e Bournemouth (9.5%) sono le classiche eccezioni che confermano la regola.

Club che ingaggiano più calciatori dall’estero: Juventus, Napoli e Miln sotto il 50%

Tra le italiane invece, spiccano nella top 10 Lazio (73.9%) e Udinese (66.7%), mentre mantengono una percentuale di acquisti dall’estero superiore al 50% società come Fiorentina (54.2%) e Roma (52.2%). La capolista Napoli vanta 10 giocatori su 22 (45.5%) provenienti da club stranieri, stesso numero per la Juventus su un totale di 23 (43.5%). Resta più in basso il Milan, che tra i 22 giocatori schierati in campo durante questa stagione, ne annovera 7 provenienti da altri campionati (31.8%).

Cosa deve fare il Napoli per qualificarsi agli ottavi di Champions League
Zielinski e Mertens esultano dopo un gol del Napoli (foto Insidefoto.com)

In generale, i club più competitivi si assicurano una percentuale maggiore di giocatori provenienti da squadre straniere rispetto a quelli che ottengono risultati inferiori. Tuttavia, questa non è una verità assoluta. Liverpool, Juventus, Real Madrid, Napoli, Manchester United, Barcellona e Tottenham hanno acquistato meno della metà degli attuali componenti delle rispettive squadre dall’estero.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here