L'arbitro Gavilucci consulta il VAR durante Inter-Spal (foto Insidefoto.com)

Il presidente della Fifa Gianni Infantino spinge per avere il Var anche ai Mondiali 2018.

Il numero 1 della federazione calcistica internazionale, intervenuto oggi in un’intervista video sul sito della Fifa, ha promosso l’utilizzo finora della “moviola”: “Molto presto saremo nel 2018 e penso sia assolutamente normale che nel 2018 possiamo esaminare e vedere come possiamo aiutare l’arbitro e il suo team a prendere la decisione giusta – le sue parole -. Decideremo sui video assistenti a marzo, ma l’esperienza finora è stata estremamente positiva”.

mondiale 2030 corea
Gianni Infantino, presidente della FIFA (Insidefoto)

Una decisione dovrebbe essere presa dall’IFAB nei prossimi mesi riguardo l’utilizzo del Var. Sicuramente, in Russia sarà invece presente la goal-line technology. “Oltre alla questione del video arbitraggio, logicamente avremo la tecnologia della linea di porta, che ci assicura che se viene segnato un gol buono viene assegnato alla squadra che lo ha segnato”, la conferma di Infantino.

Il presidente della Fifa ha inoltre sottolinate che ai Mondiali ci sarà tolleranza zero sia per discriminazione che per il doping. “È una questione di massima priorità per la Fifa, faremo in modo che nessun incidente si verifichi – ha proseguito Infantino -, l’arbitro può fermarsi e persino sospendere una partita se ci sono incidenti razzisti, non saranno tollerati affatto e saremo molto fermi su questo”.

informazioni viaggio russia 2018 biglietti mondiale 2018 russia diritti tv

“Ci aspettiamo un gioco leale sul campo, e quando parliamo di fair play dobbiamo parlare anche di lotta contro la discriminazione e contro il doping. Ovviamente i giocatori di tutte le squadre saranno sottoposti ad analisi, in competizione e al di fuori, faremo in modo che tutti siano ben consapevoli di questa situazione”, ha concluso Infantino nella video-intervista.