SHARE
Calciomercato Inter impatto sul bilancio 2017-2018
(foto Insidefoto.com)

Il bilancio al 30 giugno 2017 dell’Inter, reso noto oggi, permette anche di “ufficializzare” alcune delle cifre del calciomercato nerazzurro, tra acquisti e cessioni.

Nel corso dell’esercizio 2017, la società nerazzurra ha iscritto a bilancio complessivamente 44,5 milioni di euro in plusvalenze: si va dai 9,3 milioni incassati per la cessione di Caprari alla Sampdoria fino agli 1,2 milioni per Bessa all’Hellas Verona. inter costi calciomercato 2017 bilancio

Per quanto riguarda invece gli acquisti dell’estate 2016, la società nerazzurra ha speso (con cifre diverse rispetto a quanto reso noto nel bilancio al 30 giugno 2016 per via di premi di rendimento e compensi agli agenti):

  • 44 milioni per Joao Mario (costo storico 43,7) con compenso agente 3,7;
  • 33,5 per Gabriel Barbosa (costo storico 33,1) con compenso agente 3,6;
  •  23,6 milioni per Antonio Candreva (costo storico 20,770), con compenso agente 0,9;
  • 10 milioni per Cristian Ansaldi (costo storico 9,5) con compenso agente 0,8;
  • 5,6 milioni per Gianluca Caprari (costo storico 5,3) con compenso agente 0,1;
  • 1,5 milioni per Caner Erkin (costo storico 1,3), con compenso agente 1,3.
commissione gabigol inter
Gabriel Barbosa all’esordio con la maglia dell’Inter (Insidefoto.com)

Inoltre, l’Inter nell’agosto 2017 ha riscattato ufficialmente Gagliardini: l’obbligo di riscatto è scattato infatti, come da accordi con l’Atalanta, alla prima presenza del giocatore in gare ufficiali nella stagione 2017/18, condizione realizzata ad agosto 2017. L’Inter ha così versato all’Atalanta 24,1 milioni (costo storico 22,3) con compenso agente di 1,4 milioni.

atalanta impatto vivaio bilancio plusvalenze
Roberto Gagliardini (Insidefoto.com)

Numerose sono invece le operazione realizzate dopo il 30 giugno 2017. L’Inter ha infatti reso noto anche le diverse clausole contenute nei diritti e obblighi di riscatto, senza però rendere note le cifre degli acquisti definitivi (come fatto negli anni passati.

Dopo il 30 giugno 2017, quindi, l’Inter ha completato le seguenti operazioni:

  • acquisto di Milan Skriniar (Sampdoria), Jens Odgaard (Lyngby), Borja Valero e Matias Vecino (Fiorentina), Enrique Dalbert (Nizza), Alessandro Bastoni (Atalanta) e Facundo Colidio (Boca Juniors);
  • Cessioni di Gary Medel (Besiktas) e Stevan Jovetic (Monaco);
  • Cessione a titolo temporaneo di Jonathan Biabiany allo Sparta Praga, con opzione per acquisto e obbligo di riscatto in caso di vittoria del campionato ceco;
  • cessione a titolo temporaneo di Jeison Murillo al Valencia, che diventerà a titolo definitivo alla prima presenza del calciatore con gli spagnoli nel 2018/19 o al raggiungimento di 10 punti in classifica da parte del Valencia nella Liga;
  • cessione a titolo temporaneo di Geoffrey Kondogbia al Valencia, con opzione per acquisto entro il 31 maggio 2018;
  • cessione a titolo temporaneo di Samuele Longo al Tenerife, con opzione per acquisto entro il 31 maggio 2018;
Calciomercato Inter impatto sul bilancio 2017-2018
Borja Valero, nuovo centrocampista dell’Inter (foto Insidefoto.com)
  • cessione a titolo temporaneo di Cristian Ansaldi al Torino, con obbligo di riscatto se al 30 giugno 2019 avrà raggiunto le 40 presenze in Serie A coi granata;
  • cessione a titolo temporaneo di Gabriel Barbosa al Benfica, con opzione per acquisto entro il 31 maggio 2018;
  • acquisto a titolo temporaneo di Joao Cancelo dal Valencia, con opzione di acquisto entro il 31 maggio 2018;
  • acquisto a titolo temporaneo di Yann Karamoh dal Caen, con obbligo di acquisto alla presenza del giocatore in 3 gare ufficiali  a partire dal 31 ottobre 2018 o se l’Inter al 31 dicembre 2018 avrà una posizione in classifica tra la prima e la diciasettesima.

LASCIA UNA RISPOSTA: