Il Newcastle è ufficialmente in vendita. Dopo mesi di indiscrezioni, Mike Ashley, azionista di maggioranza del club inglese ha annunciato, con un comunicato pubblicato sul sito ufficiale, di aver messo in vendita la società della contea di Tyne and Wear.

«A causa delle crescenti speculazioni sui giornali per quanto riguarda il futuro di Newcastle United, l’azionista di maggioranza del club, St. James Holdings Limited, desidera chiarire le proprie intenzioni – si legge nelle nota della società -. Come uno dei club di calcio più antichi e migliori della Premier League – e per il beneficio dei suoi tifosi e sostenitori nel Regno Unito e nel mondo – Newcastle United richiede una direzione e un percorso chiari verso un futuro luminoso e di successo».

bilancio newcastle united utile fatturato
Rafa Benitez, tecnico del Newcastle (Insidefoto.com)

«Per dare al club la migliore opportunità possibile di assicurare gli investimenti necessari per portarlo al livello successivo, in quello che è un momento importante della sua storia, la sua attuale proprietà ha determinato che è nel migliore interesse di Newcastle United e dei suoi i tifosi mettere in vendita il club», prosegue il comunicato.

«Per dare a un proprietario in arrivo la massima flessibilità possibile per realizzare investimenti significativi nel club, anche nella sua squadra di gioco, il processo di vendita darà alle parti interessate l’opportunità di rinviare i pagamenti sostanziali. Un processo ora comincerà ad identificare una nuova proprietà per il club, una proprietà che dovrà essere in grado di fornire l’investimento necessario e la dedizione al club che sono necessari per raggiungere le proprie ambizioni», si conclude il comunicato del Newcastle.

premier league bilanci squadre minori brighton huddersfield newcastle
Il presidente del Newcastle, Mike Ashley

La St. James Holdings Limited fa riferimento a Mike Ashley, imprenditore che è proprietario del club inglese dal 2007, pagando circa 134 milioni di sterline per acquisire il 100% delle quote della società. Negli ultimi mesi, non erano mancate le indiscrezioni sulla sua volontà di passare la mano: lo scorso agosto l’aveva resa esplicita, dichiarando di non avere “la forza economica per stare al passo delle big del calcio inglese ed europeo”.

Come Inter e Milan, ora anche i tifosi del Newcastle guarderanno interessati al prossimo Congresso del Partito Comunista Cinese: si parla infatti di alcuni consorzi asiatici interessati ad acquisire il club, ma molto dipenderà dalle decisioni prese nel Congresso del prossimo 18 ottobre.