(foto Insidefoto.com)

Il Guardian elogia la Serie A – Se la nazionale delude, la Serie A risplende, almeno sulla stampa britannica, che elogia il campionato italiano, ricco di suspance e giovani talenti.

A cantare le lodi della Serie A è il Guardian che, in un ampio reportage pubblicato oggi, sottolinea «il buon punto di partenza per tornare a essere il campionato più bello del mondo». Nell’elenco delle positività che può contare la massima divisione italiana ci sono i gol (più alta media per partita d’Europa), i giovani (da Pellegri a Donnarumma), gli spettatori (in crescita), e l’incertezza nella corsa al titolo. Ma non solo: merita una menzione anche l’introduzione della Var, che ha “avuto un buon impatto”.

L’arbitro Gavilucci consulta il VAR durante Inter-Spal (foto Insidefoto.com)

All’indomani di uno dei punti più bassi della Nazionale azzurra, dal Regno Unito – dove è nato il gioco più popolare del mondo – arriva un elogio tanto esteso quanto inatteso. Il quotidiano britannico analizza la massima divisione italiana, sia da un punto di vista sportivo che organizzativo. Sottolineando gli “enormi progressi” compiuti nel corso dell’ultimo decennio: dagli scandali di Calciopoli “al revival attuale”.

Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne

Se la cessione dei diritti televisivi e l’arrivo di capitali stranieri hanno ricoperto d’oro la Premier League, le vittorie in serie di Real Madrid e Barcellona in Champions League hanno consolidato i loro brand a livello mondiale, gli ultimi anni hanno mostrato la riscossa italiana, “a cominciare dalla Juventus, finalista due volte della Champions nelle ultime tre stagioni”.

Paulo Dybala (Insidefoto.com) incremento valori mercato calciatori 2018
Paulo Dybala (Insidefoto.com)

Ma la sterzata della Serie A non è solo merito dei bianconeri, se è vero che risulta il campionato domestico con il più alto tasso di gol per partita (2,88). Una smentita clamorosa alla consuetudine, largamente diffusa nel mondo, di accostare il calcio all’italiana al catenaccio.

Tra le squadre che meglio interpretano questo cambiamento di mentalità il Guardian menziona il Napoli di Maurizio Sarri (paragonato ad Arrigo Sacchi), che ha il doppio merito di aver reso più incerta e combattuta la corsa al titolo dopo sei anni di dominio juventino.

dove vedere Milan-Craiova Tv streaming terza maglia milan 2017 2018 creata tifosi
Gigio Donnarumma, (Foto: Insidefoto)

Più spettacolare, più seguito: la crescita media di spettatori per partita è di 1.500 unità rispetto alla scorsa stagione. Un nuovo interesse sicuramente irrobustito dall’ascesa di giovani talenti, da Pietro Pellegri a Federico Chiesa, da Gianluigi Donnarumma a Patrick Cutrone. Sono questi i nomi citati dal quotidiano londinese.

Fiorentina Bologna 2-1, Giornata 04 Serie A TIM 2017-2018 [VIDEO HIGHLIGHTS]
Federico Chiesa
Non è ancora tornata l’epopea delle ‘Sette sorelle’ degli anni ’90 – conclude il Guardian -, ma la qualità generale rende possibile che siano almeno nove i club che possano legittimamente aspirare a un posto tra le prime quattro che, dal prossimo anno, significherà Champions League. L’Italia – almeno dei club – è tornata a far parlare (bene) di sé.

3 COMMENTI

  1. A parte il paragone tra Napoli di Sarri e Milan di Sacchi che fa ridere (per non dire altro…), sono tutte osservazioni condivisibili e che fanno ben sperare per il ritorno della serie A ai fasti di un tempo.
    Il principale e grandissimo punto debole è ancora quello economico, con i nostri top club ancora ben lontani a livello di fatturato, anche se la Juve e il boost dei ricavi dell’Inter dell’ultimo anno sono un ottimo segno, aspettando che anche il Milan batta un colpo.
    Certo è curioso che sia il Guardian, un giornale inglese, ad accorgersi della riscossa della Serie A…