Diego Costa torna all’Atletico Madrid. Non è proprio l’ufficialità ma poco ci manca. Atletico Madrid e Chelsea hanno infatti annunciato di essersi accordati per consentire a Diego Costa di effettuare le visite mediche con i colchoneros e procedere, in caso di esito positivo, al trasferimento dell’attaccante che, dopo l’esperienza inglese, tornerà dunque nel suo vecchio club.

Non sono state indicate le cifre del trasferimento, ma secondo quanto riportato dalla stampa specializzata l’Atletico Madrid verserà al Chelsea 60 milioni di euro più 10 di bonus. Solo per la parte fissa si tratta di 22 milioni in più rispetto ai 38 milioni pagati dai blues nell’estate del 2014. Anche se però, in quell’occasione, non tutti i 38 milioni furono incassati dall’Atleti.

2016-2017 calo ascolti tv premier league
(Insidefoto)

Come spiegato a suo tempo da Calcio e Finanza, dei 38 milioni pagati dal Chelsea per il centravanti nelle casse dell’Atletico Madrid ne sarebbero arrivati meno della metà.

La restante parte sarebbe stata suddivisa tra il fondo Quality Sports Investments, lo Sporting Braga (altro club partner del fondo Quality Sports) e Jorge Mendes (procuratore del giocatore), mentre una piccola parte sarebbe stata destinata quale contributo di formazione ai club in cui Costa ha militato tra i 13 e i 23 anni.

ripartizione proventi cessione Diego Costa al ChelseaCon la cessione di Diego Costa il Chelsea, che potrà essere tesserato dall’Atletico Madrid solo a gennaio, il Chelsea realizza un’importante plusvalenza. Considerato l’acquisto nell’estate per 38 milioni, i 5 anni di contratto e un ammortamento annuale di 7,6 milioni, la plusvalenza per i blues dovrebbe aggirarsi attorno ai 44,8 milioni (54,8 milioni considerando in caso maturassero i bonus).

Il modello Atleti, dai debiti col fisco alle Tpo fino all’alleanza con Wanda

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here