dove vedere playoff Mondiali 2018 Tv streaming
Il capitano dell'Italia Gianluigi Buffon (Foto: Insidefoto)

La prossima Uefa Nations league che inizerà dopo i mondiali di Russia 2018, sarà una vera e propria Coppa Davis del calcio europeo delle nazionali.

Con diverse categorie, promozioni e retrocessioni, e soprattutto la possibilità di soppiantare le amichevoli delle nazionali.

Avrà anche un secondo fine: quello di pesare realmente il valore delle nazionali di livello più basso che, giocando una contro l’altra, eviteranno le classiche goleade e potranno invece misurarsi, vincere qualche partita e eventualmente crescere nella competizione.

I principali parametri del torneo.

  • vi prenderanno parte le 55 associazioni Uefa
  • le squadre saranno divise in 4 leghe (A, B, C, D) in base alla posizione nei Rankings Coefficienti nazionali Uefa dopo la fine delle qualificazini europee ai mondiali 2018 (ovvero all’11 ottobre, con esclusione dei playoff)
  • la lega A sarà di 12 squadre, così come la B, mentre la C avrà 15 paesi e la D 16.
  • A e B avranno 4 gruppi da 3 squadre
  • C avrà un gruppo da 3 e 3 da 4 squadre
  • D avrà 4 gruppi da 4 squadre

Le partite si giocheranno in casa e trasferta tra settembre e novembre 2018 (4 o 6 partite a seconda delle dimensioni del gruppo).

I 4 vincitori del campionato A saranno qualificati per le Finali di Uefa Nations League che si terranno nel giugno 2019 (semifinali e doppia finale).

Nel dicembre 2018 verrà nominato un paese ospitante da parte del Comitato Esecutivo Uefa. 

I vincitori delle leghe B, C e D potranno ottenere la promozione mentre quelli che finiranno in fondo ai gruppi nelle leghe A, B e C saranno retrocessi.

Il 24 gennaio 2018 verrà presentato anche il nuovo trofeo della Uefa Nations League.