protesta giornalisti Rai post partita Italia-Svezia
Andrea Barzagli e Leonardo Bonucci con la maglia dell'Italia (Foto: Insidefoto)

L’Italia crolla nel ranking Fifa. La sconfitta con la Spagna infatti costa caro alla nazionale di Gian Piero Ventura.

Gli azzurri sono infatti scivolati fuori dalla top 15 nella classifica delle nazionali, aggiornate alle ultime gare: rispetto ad un mese fa, l’Italia ha perso ben cinque posizioni, passando dal 12° al 17° posto in classifica. Si tratta del peggior scivolone tra le migliori 20 squadre, mentre il miglior progresso è del Galles che sale dal 18° al 13° posto.

ranking fifa settembre 2017

L’Italia ha così eguagliato la sua peggior posizione nel ranking Fifa, che risaleva a luglio e settembre 2015 con Antonio Conte in panchina. Stavolta, però, rischia di costare caro: la classifica del prossimo mese sarà infatti determinante per definire le teste di serie del sorteggio per i playoff verso Russia 2018 e per il sorteggio poi della fase finale.

Fondamentali saranno così le sfide di ottobre contro Macedonia e Albania per migliorare la posizione, nonostante tuttavia nel prossimo mese saranno “tagliati” i pareggi con Danimarca e Armenia dell’ottobre 2013 che ci costarono la prima fascia in Brasile. Gare che l’Italia dovrà vincere non solo per avere la matematica certezza dei playoff (per cui basterà un punto nelle ultime due partite), ma anche per provare a risalire posizioni in classifica verso i sorteggi, seppur per la fase finale sia particolarmente dura.

dove vedere italia spagna ovunque nel mondo
Gian Piero Ventura, ct dell’Italia (foto Insidefoto.com)

In testa intanto continua la lotta tra Germania e Brasile per il vertice, con i tedeschi che hanno ripreso la vetta a scapito dei verdeoro. Alle loro spalle, il Portgallo sale in terza posizione, mentre scivola l’Argentina, al quarto posto, con il Belgio che sale addirittura quinto: chiudono la top ten Polonia, Svizzera, Francia, Cile e Colombia. Davanti all’Italia si sono piazzate, così, Perù, Galles, Messico, Inghilterra e Uruguay. I balzi in avanti più significativi sono stati quelli di Capo Verde (67° posto, +47 posizioni), Lussemburgo (101°, +35, anche grazie al pareggio per 0-0 contro la Francia), Bolivia (46°, +22) e Danimarca (26°, +20).

Ranking Fifa settembre 2017, le prime 20 posizioni

1 Germania 1606 (1606.05)
2 Brasile 1590 (1589.68)
3 Portogallo 1386 (1386.11)
4 Argentina 1325 (1325.27)
5 Belgio 1265 (1265.06)
6 Polonia 1250 (1249.9)
7 Svizzera 1210 (1210.5)
8 Francia 1208 (1207.87)
9 Cile 1195 (1194.71)
10 Colombia 1191 (1190.83)
11 Spagna 1184 (1183.7)
12 Perù 1103 (1102.61)
13 Galles 1089 (1088.84)
14 Messico 1085 (1085.38)
15 Inghilterra 1056 (1055.89)
16 Uruguay 1043 (1043.45)
17 Italia 1035 (1035.29)
18 Croazia 977 (977.35)
19 Slovacchia 967 (966.91)
20 Irlanda del Nord 945 (945.17)