cessione genoa offerta gallazzi genoa preziosi azionariato popolare cessione genoa ruolo carige gallazzi
(foto Insidefoto.com)
Nuova scadenza nella vicenda della cessione del Genoa, fissata per venerdì quando è attesa la risposta di Enrico Preziosi all’offerta presentata nei giorni scorsi da Sri Group di Giulio Gallazzi.
Difficilmente la risposta sarà definitiva. Secondo quanto ipotizza questa mattina la Gazzetta dello sport lo studio legale Gattai Minoli Agostinelli & Partners, che rappresenta Preziosi, po-
trebbe formulare una nuova proposta da sottoporre al gruppo di Gallazzi.
Tra le ipotesi pure una royalty a favore di Preziosi sulla futura vendita del club.
I due fondi candidati a rilevare il Genoa hanno messo a disposizione cento milioni di sterline, all’incirca 110 milioni di euro.
Dalle dichiarazioni a “Repubblica” di Gallazzi, che ha consultato i documenti contabili, si evince che i debiti del Genoa cfc con l’Erario ammontano tuttora a una sessantina di milioni.
Le esposizioni bancarie valgono almeno una dozzina di milioni e poi ci sono debiti vari con fornitori, clienti.
La proposta presentata da Gallazzi e all’esame di Preziosi contempla l’accollo delle situazioni debitorie pregresse, a spanne un’ottantina di milioni.
Preziosi stima quasi un centinaio di milioni i suoi 40 calciatori e resta impregiudicata la questione della buonuscita che il presidente reclama per sé.
Sarà dura fare quadrare le cose a queste condizioni.
Se i debiti ammontano a ottanta milioni, il capitale calciatori a quasi cento e la buonuscita ad un tot, significa che il Genoa vale secondo Preziosi vicino ai 200 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here