Lega serie A: Tavecchio ordina il presidente ponte – Carlo Tavecchio, presidente della Figc e commissario della Lega di Serie A, in vista dell’assemblea del 6 settembre ha affermato di non sapere cosa succederà, ma ha sottolineato “c’è un presunto accordo in Lega di Serie A: un presidente ‘ponte’ e un’assemblea entro 3 mesi per eleggere un nuovo presidente. La prossima assemblea dovranno farla con i principi ispiratori che abbiamo dato noi, non c’è santo che tenga”. Il presidente ‘ponte’ è stato individuato nella figura di Marco Brunelli, mentre come vice potrebbe essere eletto l’ad del Milan, Marco Fassone. In attesa dell’incontro di mercoledì, parlando a margine del consiglio Federale di oggi a Roma, il numero uno della Federazione ha spiegato che “dopo lunga e penosa malattia, l’assemblea informata metodicamente non ha finora individuato una governance che tenesse conto delle indicazioni che emergono dalle proposte del commissario. Davanti alla richiesta di riconfermare l’organigramma esistente, il commissario ha ritenuto, con un documento a parte, di segnalare la posizione univoca, propria e dei commissari e subcommissari”.

“In sintesi riteniamo che l’assemblea andrà a deliberare secondo coscienza. Non so cosa succederà il 6 settembre, ma la richiesta è un presidente a tempo, che resterà fin quando non si trova un presidente idoneo”, ha rimarcato Tavecchio rivolgendosi ai presidenti dei 20 club di A chiamati a esprimere una nuova governance per superare il commissariamento. “Quando parlano di sconfitta del commissario, bisogna sapere che il commissario è come un cacciatore che spara con il sale, non con i proiettili”, ha aggiunto Tavecchio che ha parlato anche di calcio vero e proprio.

“Fiducia al ct Ventura, ma l’ipotesi di una mancata qualificazione ai Mondiali del 2018 sarebbe una apocalisse”, ha detto il numero uno della Figc, che prosegue e torna a toccare il tema del metodo di qualificazione. “Ho parlato con Infantino per quanto riguarda il sistema di qualificazione. Non è possibile non tenere conto di quattro titoli mondiali: così si va contro la Storia. La Fifa lavorerà su questo argomento a breve”.

Intanto sul supporto all’attuale ct Ventura, Tavecchio ha dichiarato: “Ho rinnovato la fiducia a Ventura telefonandogli questa mattina: siamo con lui, vada avanti come ritiene opportuno. Se poi dovessimo fallire la qualificazione, faremo tutto ciò che è necessario per tutelare gli interessi della Federazione, valutando le cose al momento opportuno tutti insieme con Ventura, Ulivieri e il Consiglio federale. Il rinnovo? Ho contrattato il rinnovo con Ventura per dare al commissario tecnico una grande capacità nei confronti dei calciatori, un prestigio da spendere. Noi abbiamo un progetto giovane, che parte da lontano: fino alla partita con la Spagna tutti erano contenti, ora questa sconfitta mette in discussione le cose. Certamente il progetto deve restare in piedi: se non dovessimo qualificarci, faremo delle valutazioni”.

 

2 COMMENTI