Tempo di international break – ovvero la pausa per dare spazio alle nazionali – anche per la Serie B? Quella che è una consuetudine per la Championship inglese, a causa dei molti nazionali che giocano nel campionato di secondo livello d’Oltremanica, è invocata anche dal Palermo.

Il club rosanero ha almeno 10-12 giocatori che rischiano di saltare 4 gare di campionato a causa degli impegni con le nazionali ovvero le sfide contro Brescia, Parma, Cremonese e Carpi.

La prima gara in particolare è quella che si dovrebbe giocare alle 17 di sabato 2 settembre allo stadio Rigamonti di Brescia.

La questione è stata sollevata dal presidente Maurizio Zamparini e dal direttore sportivo Fabio Lupo.

Zamparini nei giorni scorsi ha scritto a Tavecchio chiedendo un rinvio dell’inizio del campionato di B.

L’anomalia in realtà era già prevista dalla normativa. Si prevedeva che una società con 3 convocati poteva chiedere il rinvio (la Juventus in B ne beneficiò), ma poi la norma venne cancellata.

Ora il Palermo si trova in questa situazione e ieri anche i tifosi a distanza di una settimana dalla presa di posizione del club sono scesi in campo con un comunicato.

Le tifoserie organizzate esprimono “preoccupazione per il silenzio finora riservato da Lega di Serie B e Figc relativamente alla richiesta ufficiale inoltrata dal Palermo Calcio per le gare coinvolte dalla concomitanza con le gare della Nazionale che non consentirebbero al club rosanero di scendere in campo con la migliore formazione possibile”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here