Nella prima giornata della Serie A, il Chievo di Rolando Maran sbanca lo stadio Friuli Dacia Arena grazie a un’ottima prova di Birsa che prima pennella il corner per il colpo di testa di Inglese e poi firma il vantaggio che decide l’incontro.

L’Udinese comincia invece la sua stagione con una sconfitta casalinga e una prestazione non impeccabile. I meccanismi dei bianconeri devono essere ancora oliati. E il gol del solito Thereau non basta a evitare il ko.

«Venire qui con questa personalità non era cosa facile. Ne usciamo con tre punti. E’ da fare un plauso ai ragazzi», ha affermato Maran al termine della partita. «Mi è piaciuto come è partita la squadra, come ha interpretato subito questo campionato. Gli inizi nascondono sempre insidie. L’aspetto che fa più piacere, anche se siamo insieme da quattro anni, sono la determinazione e la voglia di fare bene che ho visto dal primo giorno di allenamento. Non è cosa semplice. Mi fa piacere questa maturità, questo spirito che mostra la squadra», ha aggiunto.

Il tecnico dei friulani, Gigi Delneri, non si nasconde e riconosce che all’Udinese è «mancato il gioco». «Il Chievo ha meritato di vincere la partita, noi abbiamo sballato tutto. Peggio di così non si può giocare. Non ci siamo piaciuti questa sera. Non ho visto una squadra che sul campo abbia avuto possibilità di fare la partita. Abbiamo avuto difficoltà a creare ed esprimere situazioni di gioco. L’importante è che serva da lezione. Dispiace perché volevamo partire in maniera diversa. Cerchiamo di recuperare anche i giocatori che abbiamo fuori», ha aggiunto Delneri.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here